OPINIONI. Qualità rara, serve Ilicic

Lo sloveno è tra i pochi in grado di inventare qualcosa in fase offensiva e di dare rifornimenti all'unica punta. In caso di lunga assenza di Miccoli rinunciare all'ex Maribor sarebbe deleterio

Josip Ilicic @Tm News-Infophoto

Quando Josip Ilicic ha la palla, al Barbera si sente un ronzìo nell’aria. E’ il pubblico che mugugna. Lo sloveno non piace ai tifosi. E’ un giocatore di cui difficilmente ci si innamora. Svagato, molle, mai trascinatore. Ma in un Palermo poverissimo di qualità, com’è quello di quest’anno, Ilicic sembra più importante di un Barreto (per fare un esempio) che corre, si batte, sgomita.

Gasperini ha sbagliato tanto nella partita contro la Roma. Pisano a sinistra, anzi Pisano in campo è stato l’errore più lampante, quello che si è notato di più. Anche perché l’allenatore ha implicitamente ammesso l'obbrobrio, togliendo l'esterno dopo mezz’ora. A freddo, però, ci sono tantissimi altri nei nella conduzione tecnica della gara dell’Olimpico. Gasp pensava che le veci di Donati potesse farle Kurtic, ma una volta cambiato assetto l’ex Varese si è ritrovato defilato. A quel punto forse sarebbe stato necessario l’ingresso di Ilicic più che di Bertolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tanto si era sul 2-0 e si poteva provare a essere un po’ più offensivi. Lo stesso Gasperini aveva detto alla vigilia “non ci faremo schiacciare dalla Roma”. Ma non ha affatto accompagnato l’intento con le scelte prima e durante i novanta minuti. E' vero che Ilicic è entrato comunque sul 2-0, ma solo quando mancavano 35 minuti alla fine. Lamela e Destro hanno poi arrotondato il punteggio, ma Josip è stato l'unico a dare uno straccio di iniziativa all'attacco rosanero.

D’accordo, l’Ilicic goleador ammirato quando c’era Pastore che gli portava via avversari, forse qui a Palermo non lo si vedrà mai più. L’ex Maribor, però, merita fiducia. E’ tra i pochi che sa inventare qualcosa per l’unica punta. Ed è necessario, a maggior ragione, se i rosa dovessero perdere Miccoli per molto tempo. Il verdetto arriverà domani dopo la risonanza magnetica, per il capitano si sospetta uno stiramento. E senza il salentino rinunciare a Ilicic sarebbe un peccato mortale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Agrigento, violento scontro sulla Statale: un morto

  • Sue le serate più belle del nuovo millennio, Palermo piange per Darin "l'amico di tutti"

  • Appalti, scommesse e pizzo: undici arresti per mafia tra Noce e Cruillas

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

  • Mafia, colpo al mandamento della Noce: ecco i nomi degli 11 arrestati

  • Il pm di Lecco Laura Siani trovata morta in casa, aveva lavorato anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento