Il Palermo che verrà: giovani e Sorrentino, addio Miccoli e Donati

Zamparini rivoluzionerà la squadra attorno al portiere: in difesa torneranno Glik e Darmian, destinati alla partenza Dossena e Aronica. I prossimi colpi potrebbero essere Vitale e Ardemagni, la star in attacco sarà Dybala

Paulo Dybala, il simbolo del nuovo Palermo

Caro Zampa ti scrivo, così mi distraggo un po’.  E siccome sei molto lontano più forte ti scriverò. Nella lettera immaginaria che Perinetti invierà a Zamparini nei prossimi giorni c’è il Palermo che verrà. Giovane, e non potrebbe essere altrimenti, affamato, condizione necessaria per sopravvivere e recitare un ruolo da protagonista nella prossima B. Che, novità, dal prossimo anno dovrà rispettare il tetto massimo degli ingaggi, fissato a 300 mila euro lordi. Non solo: il Palermo sarà costretto a sforbiciare la rosa. Ogni squadra potrà tesserare un massimo di 22 giocatori che dovranno avere 18 over 23, 2 under 23 e 2 giocatori "bandiera". Dal 2014-2015 le rose avranno invece un tetto massimo di 20 giocatori con 18 over o under 21 e 2 giocatori "bandiera". Il salary cap lascerà sul campo morti e feriti. La Serie B non sarà più il cimitero dei campioni. Traduzione: ciao ciao Miccoli, addio Donati.

Squadra rivoluzionata. Il Palermo darà il benservito alla maggior parte della rosa e ripartirà quasi da zero. Glissiamo sul nome dell’allenatore. Oggi è Sannino, domani chi lo sa. In porta resterà Sorrentino. I rosa verseranno l’ultima rata al Chievo e il numero uno sarà riscattato, diventando il faro di lusso del giovane Palermo. Non saranno rinnovati i contratti di Brichetto e Benussi, probabilmente il baby Fulignati sarà promosso a vice Sorrentino. 

DIFESA - Capitolo difesa: torneranno alla base Prestia e Andelkovic, probabile che Zamparini faccia qualche sacrificio per riportare in Sicilia anche Darmian e Glik, entrambi in compartecipazione col Torino (“non me li ricordavo più”, ha detto il patron pochi giorni fa). Incognite Milanovic e Labrin. Aronica e Dossena cambieranno aria, come Mantovani, il cui contratto (400 mila euro all’anno) sfora i parametri. I pilastri saranno Munoz e Glik, in bilico Von Bergen, Morganella e Garcia. Melinte e Struna (Varese) verso la bocciatura.

CENTROCAMPO - Il centrocampo cambierà totalmente pelle. Ciao ciao Rios e Donati, Barreto potrebbe restare ma ha un ingaggio sproporzionato (600 mila euro). Kurtic è richiesto da Catania, Torino e Chievo. Rientreranno Vazquez, Bacinovic e Della Rocca. C’è il nodo Migliaccio (la Fiorentina sborserà 2 milioni per riscattarlo?). Viola potrebbe andare via. Fabbrini tornerà a Udine, via quasi tutti gli argentini appena arrivati. Il Palermo attingerà dal mercato. Piace Romizi del Bari, è in comproprietà con la Fiorentina, con cui c’è in piedi l’affare Viviano. Occhio anche a Crisetig del Crotone e a Vitale della Ternana (in prestito dal Napoli).

ATTACCO - Idea Mehmeti per l’attacco. Arriverà un big, da affiancare a Dybala, la stella della prossima B rosanero. Probabile Ardemagni, bomber del Modena, contattato già a gennaio. Verranno provati i baby Zerbo e Bollino. La pista Mbakogu (cavallo di ritorno) è sempre viva. Hernandez saluterà Palermo (ha un contratto di 500 mila euro e qualche richiesta dalla Spagna). Come Miccoli, la bandiera che sta per essere ammainata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Manfro
    Manfro

    Speriamo che si possa una squadra che torni il prima possibile in serie a...Un altra cosa, ma Sosa questo che è costato non so quanto sapete che fine ha fatto??

  • Avatar anonimo di AlexScotto
    AlexScotto

    Ragazzi io apprezzo la citazione iniziale di Lucio Dalla...ma parlare di serie B dopo tutti questi anni è veramente una tristezza...il bello è che Zamparini ad inizio stagione definiva questa squadra la più forte costruita dal suo arrivo...avete capito...evidentemente pensava che fossimo tutti dei servi senza ragione...e infatti dopo anni e anni non mi sono abbonato... E' questo quello che purtroppo è mancato...dignità...attributi...coerenza...ma la colpa è di noi tifosi che non ci siamo ribellati...hai capito...svegliamoci!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Morto in un market di via Maqueda, Ballarò saluta Matteo: "Vogliamo giustizia, non vendette"

  • Cronaca

    Il Comune si riprende La Mimosa, sgomberato l'asilo occupato a Pallavicino

  • Cronaca

    Differenziata, Rap apre alle scuole il Centro comunale di raccolta di viale dei Picciotti

  • Politica

    "Un governo parallelo basato su favori, amici e nemici": la commissione Antimafia disegna il sistema Montante

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento