Il palermitano Giovanni Ignoffo esonerato dall'Avellino: al suo posto Eziolino Capuano

Dopo quattro sconfitte salta l'ex difensore rosanero. Polemico il direttore tecnico: "L'avevo scelto io, sono assolutamente consapevole di avere fatto una figuraccia"

Il palermitano Giovanni Ignoffo non è più l'allenatore dell'Avellino (Serie C) e ha affidato a Facebook i suoi commenti dopo l'avvicendamento con Eziolino Capuano: "Voglio ringraziare le persone che fin qui mi hanno dato l'occasione di allenare l'Avellino Calcio, in primis la proprietà, il direttore tecnico Di Somma e di seguito tutte le persone che sono state al mio fianco (il team manager, l'ufficio stampa, i massaggiatori, i dottori, il magazziniere e tutto lo staff) per costruire e avverare un sogno, un obiettivo raggiungibilissimo. Un grazie particolare al gruppo, una squadra che mi ha sempre seguito e dimostrato grande attaccamento. Grazie Avellino, sarò sempre il primo tifoso, che vuole il bene di questa squadra e di questa città".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E il direttore tecnico Salvatore Di Somma, ai microfoni di SportChannel, ha parlato di queste turbolente ore concluse con l'esonero di Ignoffo: "E' stata una mia decisione, mi assumo tutte le responsabilità. Ieri eravamo orientati alla riconferma di Ignoffo, poi c'è stato un ripensamento. Capuano si è accontentato della nostra offerta. C'era una rimanenza della fideiussione e l'abbiamo utilizzata. Sono assolutamente consapevole di avere fatto una figuraccia con Ignoffo, che incontrerò a breve. Resteranno Cinelli, Pagotto e il resto dello staff, andrà via soltanto Ignoffo. Questo esonero è una mia sconfitta. Dopo quattro sconfitte dovevamo dare una svolta, uno scossone e ritrovarci tutti. Sono convinto che Capuano è la soluzione migliore per ripartire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

  • "Facciamo sesso a tre o divulghiamo il tuo video hard": condannata coppia che minaccia fidanzata figlio

  • Tuffo all'Acquapark di Monreale, 26enne sarà sottoposto a intervento chirurgico

Torna su
PalermoToday è in caricamento