Holdsworth si autocelebra nuovo ds del Palermo, ma il club lo smentisce: "No, è Foschi"

In molti suppongono possa trattarsi di uno spiacevole equivoco, anche perché Oltremanica non esiste tale figura. Il ds romagnolo comunque non scenderà a compromessi con gli inglesi

Rino Foschi

Silenziosi e forse anche un po' distruttivi: Holdsworth si autocelebra direttore sportivo del Palermo, mentre Foschi inizia a meditare le dimissioni qualora gli inglesi volessero realmente far vacillare la sua posizione. Ma dagli uffici di viale del Fante si è subito cercato di fare chiarezza: “Nessun avvicendamento è stato effettuato in merito alla carica di direttore dell’area tecnica. Fiducia a Foschi”.  

Che sia stato un errore di traduzione, o un errore commesso in buona fede, soltanto Holdsworth potrà dirlo. Perché quanto scritto dal consulente della Global Futures Sports sul proprio account Linkedin, potrebbe involontariamente aver creato uno scossone capace di destabilizzare bruscamente l’ambiente. Oltre alle varie mansioni ricoperte attualmente da Holdsworth infatti è comparsa magicamente anche la dicitura “Sporting Director” del club rosanero, un ruolo fino a prova contraria ricoperto attualmente da Rino Foschi. In molti suppongono possa trattarsi di uno spiacevole equivoco, anche perché in Inghilterra non esiste tale figura, motivo per cui sarebbe difficile trovare un’esatta corrispondenza della terminologia con il campionato italiano. Più probabile invece che Holdsworth intendesse comunicare ai suoi followers l’inizio della collaborazione come nuovo direttore di controllo per la proprietà dell’area tecnica. Perché è questo il ruolo che attualmente ricopre l’ex Boston. 

Così dagli uffici di viale del Fante sono subito corsi ai ripari, in particolar modo è toccato all’ad Facile rimediare tramite un comunicato diramato sui canali ufficiali: “LU.S. Città di Palermo comunica che nessun avvicendamento è stato effettuato in merito alla carica di direttore dell'Area Tecnica del Club che rimane affidata al signor Rino Foschi, al quale si conferma la fiducia. Contestualmente, si precisa che il signor Dean Holdsworth opera come consulente della Global Futures Sports Ltd nello staff del signor Clive Richardson”.  

Comunicato a parte però Foschi avrebbe già messo le cose in chiaro: il ds romagnolo non scenderà a compromessi con gli inglesi, non permetterà che qualcuno possa poggiare le mani su un gruppo che lui stesso ha fatto risorgere dalle ceneri. Così - seppure a malincuore - avrebbe già fatto presente che qualora venisse realmente scavalcato da Holdsworth sarebbe pronto a mettere un punto al suo terzo mandato a Palermo. Esperienza, genuinità e rispetto verso la piazza sono state le componenti che hanno permesso al ds romagnolo di diventare un pezzo indispensabile per questo puzzle, che senza di esso però rischia di rimanere incompleto. 

Potrebbe interessarti

  • Igiene in casa, ogni quanto si devono cambiare (davvero) lenzuola e asciugamani

  • Api, vespe e calabroni non si uccidono ma si allontanano: ecco i rimedi naturali

  • Bonus casa a chi ristruttura, detrazioni fiscali per l'acquisto di mobili e condizionatori

  • Come conservare il cibo, ecco i 10 alimenti che vanno tenuti (sempre) fuori dal frigorifero

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia fra Palermo e New York, 19 arresti: decapitato mandamento di Passo di Rigano

  • Morto noto commerciante palermitano, era lo zio di Eleonora Abbagnato

  • San Vito Lo Capo, ragazzo monrealese di 20 anni cade dagli scogli e muore

  • Via D'Amelio, incontro in Questura: arriva Gigi D'Alessio e Fiammetta Borsellino va via

  • Medaglie d'Oro, "trasmetteva" Sky (quasi) gratis: nella stanza da letto 57 decoder e 187 mila euro

  • Mafia, blitz tra Palermo e New York: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento