Il Palermo all'esame Giugliano: Pergolizzi pensa al rombo con Ambro trequartista

Rosanero contro la sorpresa del girone, imbattuta in casa e con una media di 3 gol a partita. Santana è recuperato ma potrebbe partire dalla panchina, in avanti pronto il duo Ricciardo-Felici. Il tecnico: "Mi aspetto tanta cattiveria e tanto agonismo"

Danilo Ambro

Col Giugliano la differenza potrebbe farla ancora una volta la robustezza del centrocampo. Santana sta bene, ma domenica potrebbe comunque partire dalla panchina perché il tecnico rosanero starebbe seriamente pensando al rombo in mezzo al campo con Ambro mobile dietro le punte. Un test dall’elevato quoziente di difficoltà per i rosa, la squadra campana è ancora imbattuta davanti ai propri tifosi. Pergolizzi suona la carica: “A Giugliano per capire chi siamo, mi aspetto tanta cattiveria e tanto agonismo”.

"Una partita vera”, così il tecnico rosanero ha definito il prossimo match dei rosa. E come dargli torto, anche perché sono i numeri in questo momento a dire che Giugliano-Palermo non sarà il classico Davide contro Golia. Da una parte c’è la capolista indiscussa del Girone I con alle spalle numeri da capogiro in casa ma anche e soprattutto in trasferta, dall’altra invece c’è una delle tante sorprese di questa classifica, il Giugliano. Squadra ostica che finora, davanti ai propri tifosi, è riuscita incredibilmente a centrare un corposo filotto di sei successi consecutive. Ma non è tutto: perché gli uomini di Pergolizzi avranno anche il miglior rendimento difensivo lontano dal Barbera con un solo gol subito, ma domenica giocheranno contro chi invece vanta il secondo migliore attacco interno del Girone, con una media realizzativa di tre gol a partita. Insomma, il big match con l’Acireale può attendere. “Il Giugliano  - ha detto Pergolizzi in sala stampa - è forte tanto quanto il Savoia. Quella di domenica sarà una partita fondamentale per capire realmente il nostro valore e la nostra crescita. Sicuramente – continua - sarà importante l’intensità, il possesso, il carisma e l’agonismo. Insomma, sarà una gara difficile ma estremamente importante”.

Trasferta vietata per i tifosi del Palermo

Lucera ha la febbre, Sforzini è out, mentre Ficarrotta dovrà scontare l’ultimo turno di squalifica. Ci sarà ancora da stringere i denti in attacco, dove l’unica nota lieve sembra essere il recupero di Santana. “Si è allenato – confessa Pergolizzi – e sia io che il mio staff abbiamo constatato che ha una condizione perfetta”. Eppure il tecnico rosanero starebbe pensando di giocarsi la carta Ambro, giocatore molto duttile in mezzo al campo e da qualche settimana anche in avanti. “Ha delle grandi attitudini offensive – ha spiegato il tecnico rosanero – e io in questo momento voglio più inserimenti senza palla, oltre che un grande equilibrio nella doppia fase. Rizzo Pinna – conclude - è acciaccato ma partirà con la squadra, così come Ferrante”.

Qui Palermo

Qualche dubbio in avanti, pochi, anzi, pochissimi invece in difesa. Dove in attesa di recuperare Crivello, Pergolizzi riabbraccia Lancini. Accanto al “Bonucci” rosanero giocherà il palermitano Accardi, che tanto bene ha fatto domenica scorsa. Solo conferme a centrocampo con la linea a tre composta ancora una volta da Martin, Kraja e Martinelli. L’unico ballottaggio riguarda la fase offensiva, con Ambro che al momento sembra partire leggermente favorito su Santana. Pochi dubbi invece sulle due uniche punte: Ricciardo al fianco del talentuoso Felici. 

Qui Giugliano 

Comunque andrà la partita coi rosa domenica pomeriggio, la squadra di mister Agovino resta una delle maggiori sorprese di questa annata. Il suo quarto posto in classifica è frutto di un grande lavoro oltre che di una società seria che negli anni si è sempre distinta per professionalità. L’impresa coi rosa sarebbe la classica ciliegina sulla torta per i campani, che con il loro 4-3-3 proveranno a mettere in difficoltà una difesa che numeri alla mano sa tanto di bunker impenetrabile. Tridente offensivo composto da De Vena, Alvino e Caso Naturale.

Le probabili formazioni

Giugliano (4-3-3): Mola; Micillo, Mennella, Carbonaro, Di Girolamo; Ruggiero, Orefice, Liccardo; De Vena, Alvino, Caso Naturale. All. Massimo Agovino.

Palermo (4-3-1-2): Pelagotti, Doda, Lancini, Accardi, Vaccaro; Kraja, Martin, Marinelli; Ambro; Ricciardo, Felici. All. Rosario Pergolizzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo protagonista, prevista "tempesta violenta": diramata allerta meteo gialla

  • La lettera: "Silvana Saguto ci hai tolto tutto, tu mangiavi sempre al ristorante e noi un pezzo di pane"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Un colpo di pistola in aria e poi l'assalto al portavalori, rapina da 65 mila euro a Bagheria

Torna su
PalermoToday è in caricamento