Giro di Sicilia, Capo d'Orlando-Palermo tra ciclismo e letteratura: vince Belletti

Il portacolori dell'Androni Giocattoli-Sidermec batte in volata sul traguardo del Foro Italico Stacchiotti e Molano Benavides: in un colpo solo conquistate tappa e classifica generale. Il corridore: "Siamo qui con grandi ambizioni". Torna l'entusiasmo per le due ruote

La volata del Foro Italico con Belletti che taglia il traguardo per primo

"E' in Sicilia che si trova l'unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra...". Chissà se Manuel Belletti, ciclista che si è aggiudicato oggi la seconda tappa del Giro di Sicilia, ha mai letto Goethe. Di sicuro, però, ha potuto constatare in sella alla sua bici il fascino di una terra nella quale mari e monti riescono a convivere. Che poi è un po' la "cartolina" della Capo d'Orlando-Palermo: 219 chilometri dalla costa tirrenica messinese sino al Foro Italico, passando per la cima madonita di Geraci.

Le immagini della volatona al Foro Italico: spuntano anche Contador e Basso | Video

Il portacolori dell'Androni Giocattoli-Sidermec ha vinto in volata, precedendo sul traguardo Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) e Juan Sebastián Molano Benavides (Uae Team Emirates), e conquistando anche la maglia giallo-rossa di leader della classifica generale. Con il cronometro che si è fermato a 6 ore 16 minuti e 16 secondi - ad una media di 37,313 km/h - sul traguardo del Foro Italico: una linea bianca a due passi dal mare e da Palazzo Butera, l'ultima casa di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. L'autore de "Il Gattopardo" che, guarda un po', proprio a Capo d'Orlando (località di partenza della tappa), nei suoi soggiorni a villa Piccolo, ha scritto parte del romanzo che lo ha reso celebre in tutto il mondo.

Così, in un attimo, letteratura e ciclismo tornano a incrociarsi. E sembra pure di sentire la voce del mitico Adriano De Zan, che tutto d'un fiato mette in fila i ciclisti sul traguardo volante. Suggestioni di una corsa che rivive a distanza di 42 anni, riportando entusiasmo per uno sport che è metafora di vita: sacrificio, delusione, divertimento e gioia.

Ieri ha sorriso Stacchiotti, oggi Belletti. Il corridore dell'Androni Giocattoli-Sidermec, subito dopo l'arrivo, ha detto: "Ieri ho commesso un errore e l’ho pagato caro, mi dispiace. Oggi è andata bene, un grande team e una grande vittoria. Siamo qui con ambizioni di classifica generale, abbiamo più di un uomo che potrebbe fare molto bene, speriamo di andare forte domani e di chiudere in bellezza domenica". 

Prima dell’epilogo della corsa al Foro Italico, la tappa era stata animata da una lunga fuga a cinque composta da Viesturs Luksevics (A&V Prodir), Diego Pablo Sevilla (Kometa), Andreas Kron (Riwal Readynez), Andrea Toniatti (Team Colpack) e Antonio Di Sante (Sangemini Trevigiani), ripresi solo quando mancavano circa 7 chilometri al traguardo. Nella parte finale varie squadre si sono poi alternate per portare allo sprint i propri velocisti. La gara era stata momentaneamente neutralizzata dal km 110 al km 125, lungo la discesa dopo il gran premio della montagna di Geraci, per avverse condizioni atmosferiche. I chilometri finali sono quindi diventati 219 rispetto ai 234 segnalati precedentemente. Domani terza tappa da Caltanissetta a Ragusa.

RISULTATO FINALE
1 - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) - 219 km in 5h59’16”, media 36,575 km/h
2 - Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) s.t.
3 - Juan Sebastián Molano Benavides (Uae Team Emirates) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec)
2 - Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria) s.t.
3 - Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates) a 12"

MAGLIE
Maglia Rossa e Gialla, leader della classifica generale, sponsorizzata dalla Regione Siciliana - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec)
Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da NamedSport - Manuel Belletti (Androni Giocattoli - Sidermec) - Maglia indossata domani da Riccardo Stacchiotti (Giotti Victoria)
Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Cantine Cellario - Isaac Canton Serrano (Kometa Cycling Team)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata dall'Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo - citiesbreak.com - Juan Sebastián Molano Benavides (UAE Team Emirates)

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Mafia

    "La mafia è stata decapitata, Palermo non permetterebbe mai a Messina Denaro di fare il capo"

  • Politica

    Musumeci: "Per risollevare la Sicilia serve il bisturi, che sia una Pasqua di resurrezione"

  • Cronaca

    Pasqua di sangue in Sri Lanka, Orlando: "Vicino ai nostri concittadini cingalesi e tamil"

  • Cultura

    La Casa delle Farfalle resta aperta per le feste: a Pasqua e Pasquetta orario continuato

I più letti della settimana

  • "Mi stanno ammazzando": i boia spaccavano le ossa nella stanza degli orrori di via Imera

  • La banda dei falsi incidenti: mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, 42 arresti

  • Mutilavano gambe e braccia per truffare le assicurazioni, i nomi degli arrestati

  • Omicidio in zona via Notarbartolo, strangola la compagna dopo una lite e si costituisce

  • Uccisa dal compagno perché si è rifiutata di fare sesso: "L'ho strozzata con tutta la forza"

  • Incidente in via Lanza di Scalea, auto contromano si schianta contro moto: due feriti

Torna su
PalermoToday è in caricamento