La nuova vita del palermitano Ignoffo: allenerà l'Avellino in Serie C

Quarantadue anni, l'ex tecnico dell'Under 17 rosanero, ha firmato il contratto che lo lega al club irpino. Succede a un altro palermitano, Bucaro

Dopo Bucaro, un altro palermitano ad Avellino. Si tratta di Giovanni Ignoffo. Ribaltone sulla panchina degli irpini: fino a ieri mattina sembrava tutto fatto con Eziolino Capuano, accordo annuale compreso, ma le aspre critiche di una parte della tifoseria biancoverde, che non ha perdonato all'allenatore un'esultanza eccessiva indirizzata proprio verso l'Avellino, hanno spinto il ds campano, Di Somma, a virare verso Ignoffo. Oggi la firma.

Quarantadue anni, Ignoffo è cresciuto nel Palermo e ha giocato con la squadra del capoluogo siciliano dal 1997 al 2000. La sua carriera da giocatore ha trovato il suo apice nella stagione 2003-2004, quando ha disputato 14 incontri in Serie A con la maglia del Perugia con all'attivo una rete (in occasione del pareggio interno contro la Sampdoria). Poi il passaggio al Napoli, quindi Salernitana, Foggia, Benevento, Siracusa e Messina.

Cinque anni anni fa ha iniziato la carriera da allenatore, prima nei Giovanissimi del Benevento, poi il passaggio alla Primavera. Quindi il ritorno nella sua Palermo per guidare l'Under 17. Fino a due mesi fa. Adesso la nuova avventura in C sulla panchina dell'Avellino dei "grandi". Curiosità: Bucaro, fino a poche settimane fa allenatore dell'Avellino, è il favorito per allenare il Palermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palmese-Palermo, rissa furibonda tra tifosi rosanero: ci sono feriti

  • Incidente a Corleone, auto sbanda e finisce contro un albero: morto diciannovenne

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Tutti pazzi per il "black friday", ecco i negozi a Palermo dove trovare sconti e fare affari

  • Conti in banca, auto di lusso e un ristorante: sequestrati beni a un 37enne di Partinico

  • Distributore aumatico rotto e sangue ovunque, furto "splatter" all'università

Torna su
PalermoToday è in caricamento