Foschi contro gli inglesi, il popolo rosanero sta con il ds: "Non toccateci Rino"

A vestire ancora una volta i panni di mediatore fra i componenti della società è stato l’ad Facile. Il socio di Belli in Financial Innovations ha incontrato il dirigente romagnolo a Milano per scongiurare ogni possibile ipotesi di dimissioni

#Don’t touch my Rino”, Foschi non si tocca. L’hashtag dei tifosi rosanero inizia a inondare i profili social di Richardson, e a distanza di 30 giorni dall’insediamento britannico viene da chiedersi: è già scontro totale fra presidente e tifosi? “Social”-mente pericolosi: il Ceo della Global risponde e…censura. Bloccati diversi profili, rimossi invece svariati messaggi.

L’ennesima uscita degli inglesi questa volta ha fatto andare su tutte le furie il popolo palermitano (o almeno una gran parte), in molti infatti, dopo aver assistito ieri pomeriggio alla presa di posizione sul ruolo di Foschi, hanno deciso di indossare l’elmetto per schierarsi al fianco del direttore romagnolo. “Holdsworth e Lee lavoreranno al fianco dell’attuale ds e a breve sveleremo il nostro primo acquisto”. Con queste parole Clive Richardson potrebbe - a sua insaputa – essere entrato negli annali del club come il presidente sfiduciato dai suoi nuovi tifosi ancor prima di calarsi realmente in questa sua nuova esperienza.

“Giù le mani da Foschi – ruggisce qualche tifoso sui social” o ancora “Dilettanti, Foschi merita rispetto”, oppure “Foschi è un’istituzione a Palermo, l’unico che può portare questo club in Serie A”. Simpatico botta e risposta invece fra il Ceo della Global e un tifoso: “Trapattoni direbbe: non dire gatto se non l’hai nel sacco” immediata la risposta di Richardson “Cat is in the sack” (il gatto è nel sacco). A qualcuno però è andato decisamente peggio l’insolito scambio social d’opinioni con il neo presidente: diversi commenti pro-Foschi rimossi dal post e addirittura qualche profilo bloccato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E intanto a vestire ancora una volta i panni di mediatore fra i componenti della società rosanero è stato proprio l’ad Facile. Ieri pomeriggio infatti il socio di Belli in Financial Innovations ha incontrato Foschi a Milano per scongiurare ogni possibile ipotesi di dimissioni. Missione compiuta per il momento, anche se molto dipenderà dalle prossime mosse di Richardson e compagnia bella. Il ds romagnolo d’altronde ha già messo le cose in chiaro: incassa, ma resta in piedi. Per il bene del club. Ma come diceva il grande Totò nei panni del Commissario Saracino: “Ogni limite ha una pazienza”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Incidente in via Basile, investito da un automobilista che scappa: morto 57enne

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

Torna su
PalermoToday è in caricamento