Festina Lente vola con Fullone, Amato, Savoca, Lo Cicero Madè e Bonsignore

Una domenica speciale per i piloti della AC Festina lente di Monreale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Monreale 24.05.2017 - E' stata una giornale molto particolare, quella di domenica 21 maggio, per i 7 piloti della Associazione Culturale Festina lente di Monreale, impegnati in due manifestazioni di grande prestigio che si svolgevano in concomitanza. Nella terza edizione della crono Floriopoli - Cerda, gara valida per il Campionato Siciliano Autostoriche, nella quale sono state ammesse, con classifica a parte, su deroga dell'ACI Sport, 35 vetture moderne, il madonita Pierluigi Fullone, portato ne Sodalizio monrealese dal pilota Natale Mannino, del quale si attende con impazienza il rinetro in gara, con la BMW 2002 Ti preparata dal padre Rosario, ha vinto la classe T2000 e si è piazzato al 7° posto assoluto della classifica; 13° posto assoluto per la BMW 635 CSI e vittoria nella classe TC>2500 per il veterano Giuseppe Savoca, questo per quanto riguarda le vetture storiche. Tra le auto moderne invece, 7° posto assoluto e vittoria nella classe Racing Start Plus , per l'alcamese Ignazio Amato, con la Renault Clio Cup; per il Presidente Rosario Lo Cicero Madè, per la prima volta alla guida, in una cronoscalata, della appena acquistata Peugeot 106 Rallye, vittoria in classe Racing Start 2 e 22° posto assoluto. Non è andata bene, ancora una volta, a corleonese Gino Rigogliuso, alle prese con alcuni problemi di accensione che hanno colpito la barchetta inglese Radical Prosport, spinta dal motore Kawasaki 1400cc.

Per la cronaca: i risultati ottenuti da Ignazio Amato e da Rosario Lo Cicero Madè. hanno valso a Festina lente, la Coppa Scuderie, riservata alle auto moderne. Nello Slalom di Partanna, invece, i due piloti della SC Festina lente, hanno conseguito risultati di prestigio: strepitoso, al rientro dopo un anno di assenza, il mazarese Agostino Bonsignore, alla guida della rinnovata, nel motore e nell'assetto, A112 Abarth, preparata da Margareci, il quale ha subito centrato la vittoria nella classe S2, aggiungendo a questa il 2° posto nel Gruppo Speciale ed uno strepitoso 14° posto assoluto. Onorevole il 6° posto nella classe N2 dell'altro mazarese Giuseppe Russo, al volante della Peugeot 106 R 1600cc. "siamo pienamente soddisfatti, ad eccezione di Gino Rigogliuso che deve ancora trovare feeling con la vettura, per le prestazioni dei nostri driver - ha detto il Presidente Rosario Lo Cicero Madè - affrontiamo le nostre gare con umiltà e senza trionfalismi, così come è nello stile della nostra Associazione Culturale e festeggiamo, sempre moderatamente e nel rispetto degli avversari, solo a fine gare. La nostra mente - conclude il Presidente - è ora proiettata alla Salita del Santuario (Cefalù - Gibilmanna) ed allo Slalom dell'Agro Ericino, gare che si svolgeranno, in concomitanza, il prossimo 4 giugno".

Torna su
PalermoToday è in caricamento