Festa del windsurfer a Mondello, atleti palermitani sugli scudi

Nella regata internazionale Open della classe windsurfer con cinque prove totali prese in considerazione, i titoli sono andati a Marco Casagrande dell’Albaria nella categoria leggeri e Alessandro Alberti del Tuna club nella categoria pesanti

Casagrande e Catalano in azione

Pronostici confermati a Mondello con gli atleti siciliani sugli scudi. A ribadire anche nelle due prove di oggi (domenica) la loro supremazia dopo la prima giornata di gare, sono arrivate le vittorie degli atleti favoriti alla “Festa del windsurfer” a Mondello sotto l’organizzazione del club Albaria. Nella regata internazionale Open della classe windsurfer con cinque prove totali prese in considerazione, i titoli sono andati a Marco Casagrande dell’Albaria nella categoria leggeri, all’altro palermitano, Alessandro Alberti del Tuna club nella categoria pesanti e alla romana Simona Cristofori nella graduatoria femminile.

Anche domenica, cielo coperto, vento leggero da sud-est e solo due prove completate. Marco Casagrande ha finito la gara con cinque primi posti dominando la sua categoria e tenendosi alle spalle il toscano Marco Costagli di Piombino e il giovane marsalese Silvio Catalano.

Soddisfatto il palermitano profondo conoscitore del campo di gara di Mondello. “Non mi aspettavo – ha commentato Casagrande - due giorni di tempo perturbato con pioggia e vento che mollava e veniva. Raffiche di 30 nodi. Ho mantenuto fede al pronostico e anche oggi ho fatto solo primi posti. Gli avversari erano molto competitivi e di assoluto valore. Sono veramente felice di aver bissato il successo del 2018”.

Ha ritrovato la zampata del leone, Alessandro Alberti che si è imposto tra i pesanti, con buon margine sul piombinese Alessandro Torzoni e sul terzo classificato, Alberto Gange del Lauria. “L’ho spuntata – ha detto felice il surfista palermitano - con un buon distacco dal resto della concorrenza. Con la mia esperienza e conoscenza dei venti di Mondello, sono riuscito a conseguire il successo che mi mancava da tempo. Non era facile gareggiare col vento forte nell’ultima prova. Anche sabato però era stata per me una giornata positiva. E sono contento di aver tenuto per due giorni questi ritmi, per me che non sono più un giovanissimo”.

Nella classifica femminile, a risultare vittoriosa è stata la romana Simona Cristofori che ha preceduto la francese Celine Bordier e la marsalese Bruna Ferracane. Infine nella prova di campionato regionale della classe giovanile Techno 293, le vittorie tra gli under 17 è andata a Giuseppe Romano del Lauria. Tra gli under 15, primo Gabriele Zavatteri, anche lui del Lauria, così come Francesca Salerno vittoriosa nella categoria under 13.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento