European soccer Camp 2020, La Cavera: "Non vediamo l'ora di essere a Palermo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono passati sette mesi dalla cerimonia di chiusura della decima edizione dello European Soccer Camp, lo stage calcistico targato La Cavera Academy che ogni anni porta a Palermo tecnici, allenatori, testimonial del calcio europeo. Quasi cento tra bambini e ragazzi, dai 4 ai 18 anni, immersi in una settimana da calciatori professionisti.

Il giorno seguente il termine de ‘l’edizione della stella’ erano già partiti i preparativi per quella che sarà l’undicesima stagione del Camp di Palermo, in programma dal 4 all’11 luglio: "Non posso nascondere che la voglia di tornare e ritrovare tutti a Palermo è tanta – ammette , presidente di La Cavera Academy -. Avrei voglia sia già domani l'inizio dell'undicesima, ma da addetto ai lavori sono consapevole che abbiamo bisogno di questi cinque mesi che restano alla data di inizio per organizzare tutto nei minimi particolari, come ogni anno". 

Francesco La Cavera-2Obiettivo, anche quest’anno, sarà alzare ulteriormente l’asticella per l’ex calciatore e preparatore dei portieri del Palermo in Serie A, da anni punto di riferimento giovanile in Belgio. "Ansia non ne ho, ho solo quell'adrenalina che mi spinge ogni anno a far meglio – prosegue La Cavera -. Paragono i progressi dell’Academy a quelli di un bambino. All'inizio è piccolo, lo devi cambiare in continuazione, gattona prima di camminare e pian piano cresce. Proprio quando arriva all'età dei 10-14 anni è lì che devi dargli le attenzioni maggiori, devi alzare la concentrazione per non fare errori già fatti, e soprattutto devi mantenere l'umiltà di metterti sempre in discussione e ricordarti che eri solo un neonato e adesso sei un adolescente con tanta esperienza. Non voglio pensare a cosa sarà l'Academy da grande, perché come ogni papà la vedo ancora come un bambino da proteggere".

Tecnologia applicata alle più innovative tecniche d’allenamento, ma anche tanto divertimento per gli iscritti, con momenti di relax e condivisione tra ragazzi provenienti da Paesi diversi. Il tutto nello splendido scorcio dell’estate palermitana: "L’obiettivo è sempre quello di poter trasmettere la nostra passione prima e la nostra professionalità poi ad ogni singolo bambino/a che parteciperà anche quest'anno. Abbiamo in mente uno staff di alto livello e le solite, immancabili sorprese". 

Torna su
PalermoToday è in caricamento