"De Vrij sei a Palermo, posso incontrarti?", "Sì, vediamoci tra un'ora in piazza Borsa"

Tifoso nerazzurro scopre su Instagram che il difensore olandese è in vacanza in città, e gli chiede di vederlo. Dopo pochi secondi, a sorpresa, arriva la risposta affermativa

Stefan De Vrij e Saverio Cascino

Scopre su Instagram che Stefan De Vrij, il difensore dell'Inter, è in vacanza a Palermo. Così gli manda un messaggio privato: "Sono un grande tifoso nerazzurro, posso incontrarti?". Pochi attimi dopo arriva la risposta a sorpresa: "Certo, vediamoci tra un'ora in piazza Borsa". La storia, visto che parliamo di una vicenda sbocciata su Instagram, la racconta il protagonista, Saverio Cascino, cuore nerazzurro, 28 anni, di Mondello. 

Il ragazzo - tifoso doc ("Vado a San Siro due-tre volte all'anno") - ancora stenta a credere a quello che è avvenuto: "Un mio amico mi ha inviato il post di Instagram di De Vrij in cui era immortalato a Palermo. Si trova qua in vacanza con la fidanzata. Io, senza in realtà nutrire alcuna speranza, gli ho inviato un messaggio nel suo profilo privato. Non ci crederete ma dopo tre secondi mi ha risposto dandomi appuntamento in piazza Borsa. Erano le 19, sono partito da Mondello e dopo 45 minuti ero già là ad aspettarlo. E in effetti si è materalizzato subito De Vrij". 

Il giocatore dell'Inter si trova a Palermo in vacanza. E' arrivato in città ieri mattina alle 11 dopo la notte di festeggiamenti seguita alla partita con l'Empoli, ultima giornata di campionato che è valsa la qualificazione dei nerazzurri in Champions. "Inizialmente eravamo pochi, una quindicina di persone, poi la voce si è sparsa, ci siamo ritrovati in 70 - racconta Saverio Cascino -. Lui inaspettatamentente si è rivelato di un'umiltà e  una gentilezza unica. Era sorridente, si è concesso a tante foto. C'era gente che chiamava gli amici al telefonino e lui si è messo a parlare con loro". 

De Vrij stamattina ha lasciato Palermo dirigendosi verso Trapani per continuare il mini tour della Sicilia. "E' rimasto con noi fino alle 21, concedendosi a video, cori e tantissimi autografi. Ha firmato maglie e libri e non si è negato nessuno. Poi ha dato appuntamento ad altri fan, sempre nella zona. Ovviamente non potevano mancare i classici cori come 'chi non salta juventino è' . C'era aria d'amicizia. Ha dimostrato di non essere il classico giocatore che si dà delle arie. Era vestito in modo normalissimo, è un ragazzo pulito". 

Potrebbe interessarti

  • Pesciolini d'argento, piccoli ma così fastidiosi: come eliminarli dalle case palermitane

  • Al sole sì ma con il filtro giusto, cosa non deve (mai) contenere una crema solare

  • Che rumori, questa casa non è un inferno: come insonorizzare un'abitazione a Palermo

  • Addio pelle secca, cosa fare (e non) per scongiurarla anche con prodotti naturali

I più letti della settimana

  • Incidente in corso dei Mille, scontro fra un'auto e uno scooter: morto un giovane

  • Lo Stato vende 30 immobili in Sicilia, quattro le occasioni a Palermo e provincia  

  • Sferracavallo, stuprata mentre aspetta il treno per l'aeroporto: fermato diciannovenne

  • L'incidente di corso dei Mille, muore in ospedale anche il cugino di Montesano

  • Via Roma, mostra il dito medio alla polizia: arrestato dopo un parapiglia

  • Incidente sulla Palermo-Catania, si ribaltano due mezzi: una ferita

Torna su
PalermoToday è in caricamento