Alla Favorita è tempo di "Parkrun": corsa non competitiva nei parchi urbani

In totale sono oltre 390 gli atleti iscritti per praticare questa attività amatoriale, che coinvolge in tutto il mondo migliaia di corridori

Arriva anche alla Favorita il Parkrun, il movimento internazionale di corsa non competitiva sulla distanza dei 5 chilometri da percorrere all'interno di parchi urbani. Un primo test del nuovo percorso si è svolto, con la partecipazione di ben 39 "runner" sabato scorso 12 novembre e da domani si ripeterà, come da regola del movimento internazionale, ogni sabato alle 9 del mattino.

Il Parkrun della Favorita è il secondo della nostra città, dopo quello, ormai consolidato da tempo, del Parco Uditore. In totale sono oltre 390 gli atleti di tutte le età e tutti i livelli di esperienza che a Palermo sono iscritti per praticare questa attività amatoriale, che ogni sabato coinvolge in tutto il mondo
migliaia di corridori in centinaia di città di tutti i continenti. Questo nuovo sentiero, che prevede un circuito da percorrere tre volte all'interno dell'area che gli appassionati della corsa chiamano "la Cambogia" della Favorita per la sua folta vegetazione, è stato reso possibile dalla sinergia fra Parkrun Italia, rappresentata a Palermo da Giorgio Cambiano, la Reset, i Rangers d'Italia che gestiscono la riserva naturale e il settore Verde del Comune.
La pioggia caduta nelle ultime ore, a detta dei corridori, anche se rende il percorso un po' più accidentato, ne aumenta notevolmente il fascino proprio per l'attraversamento di un'area particolarmente bella del parco della Favorita.

Come da tradizione, l'appuntamento palermitano di Parkrun ha visto la presenza di corridori stranieri, sempre presenti ad ogni corsa settimanale. Nel caso della Favorita, è stata l'atleta slovacca Erika Orsagova a portare una ventata internazionale alla corsa, raggiungendo proprio a Palermo il traguardo delle 100 gare in 100 diverse località del mondo. Per maggiori informazioni www.parkrun.it.

“Voglio esprimere il mio apprezzamento e il ringraziamento – commenta il sindaco Leoluca Orlando –  per li organizzatori che hanno di fatto contribuito alla promozione dello sport e vita sana all’aria parta che si coniuga con il cambio culturale che vive la città di Palermo. Questa è anche occasione per ringraziare i lavoratori di Reset per i lavori di manutenzione che hanno permesso la fruibilità del Parco della Favorita”.

Potrebbe interessarti

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

  • Menopausa, quali sono i rimedi naturali che le signore palermitane dovrebbero seguire

  • Estate uguale esodo al villino, ecco come i palermitani possono arredare la casa al mare

I più letti della settimana

  • Vedono donna sola in casa e provano a violentarla: lei urla, marito la salva a suon di cazzotti

  • Tramonta il sogno cinese, crolla l'impero Z&H: sequestrati 7 centri commerciali

  • Lutto nel mondo del tifo palermitano, morto ultras della Curva Nord Inferiore

  • Clamoroso: il Palermo non è riuscito a iscriversi al campionato di serie B

  • Incendio sulla Palermo-Sciacca, pullman dell'Ast divorato dalle fiamme

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

Torna su
PalermoToday è in caricamento