Palermo, prolungato lo stop agli allenamenti: il futuro del campionato ora è un rebus

Fra video tutorial e dirette su Instagram l'isolamento dei giocatori del club rosanero continua. Sagramola: "Difficile poter dire quando torneremo a giocare"

Sagramola con Mirri

Continua lo smart working del Palermo, niente allenamenti almeno fino al 3 aprile. Lo ha comunicato questa mattina la società rosanero sul proprio sito ufficiale. “Non sappiamo quando torneremo in campo realmente, la salute dei nostri tesserati viene prima di tutto”, ha commentato il dg Rinaldo Sagramola al Giornale di Sicilia. "La Società – si legge sui canali ufficiali del club -  tenuto conto della perdurante incertezza in ordine agli sviluppi dell’emergenza Covid-19, comunica che la sospensione degli allenamenti è stata prolungata, salvo nuove indicazioni, fino a venerdì 3 aprile”. 

Ma la sensazione è che per vedere nuovamente in campo il Palermo si dovrrà attendere più di sole due settimane. “Non ci resta che vivere alla giornata – ha detto Sagramola -  anche se la cosa che più mi fa ha fatto piacere è stato l’aver registrato la volontà da parte di tutti di garantire un regolare svolgimento dei campionati quando tutto questo periodo sarà soltanto un lontano ricordo. Siamo tutti nella stessa situazione, ma ripeto, sarebbe molto importante concludere la stagione, interromperla invece vorrebbe dire non aver registrato alcun tipo di miglioramento nonostante le tante misure adottate e il duro lavoro di medici e infermieri”: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’auspicio dunque è che fra qualche mese la situazione possa finalmente stabilizzarsi, talmente tanto da riprendere, magari, anche i vari campionati  di calcio per provare quantomeno a tornare alla normalità. “Ma non sarà così semplice, anche perché molto probabilmente – continua Sagramola – un’eventuale ripresa del campionato si giocherà a porte chiuse. Dobbiamo renderci conto della situazione colossale che stiamo vivendo, anzi. Drammatica. Giorno dopo giorno tutti quanti ce ne stiamo sempre più rendendo conto. Diventa difficile adesso parlare di un’eventuale ripresa, perché la data del 3 aprile è stata fissata soltanto in un primo momento e penso che verrà prolungata ovviamente. Vediamo cosa accadrà, sicuramente – conclude Sagramola – i nostri ragazzi hanno dimostrato grande serietà attenendosi alle nostre disposizioni. Fra i nostri tesserati c’è chi è costretto a vivere lontano dai propri cari. Non dimentichiamocelo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, prima vittima a Palermo: 55enne muore all'ospedale Civico

  • Virus, sui social si pianifica l'assalto ai supermercati: in campo polizia e carabinieri

  • Sesso a 3 in strada davanti ai vigili: "Così passiamo la quarantena", denunciata giovane palermitana

  • Coronavirus, come ordinare da mangiare a domicilio: la lista delle attività a Palermo e provincia

  • Controlli sui prezzi di frutta e verdura, rincari anche del 100% di finocchi e fagiolini

  • Riempiono i carrelli della spesa ma non vogliono pagare, ressa al Lidl di viale Regione

Torna su
PalermoToday è in caricamento