"Cessione Palermo, conclusa la trattativa", ma l'acquirente resta top secret

L'annuncio dell'Advisor incaricato dalla società rosanero, la Financial Innovations Team: "L'acquirente ha confermato l'interesse per l'acquisizione del 100% delle quote, pochi giorni alla firma". Nei giorni scorsi Zamparini ha contattato Miccichè per proporgli la futura presidenza

Maurizio Zamparini

Forse è la volta giusta. Conclusa la trattativa per la vendita del Palermo. Almeno secondo l’annuncio che arriva attraverso una nota della Financial Innovations Team, diffusa dal sito della società di viale del Fante. Resta però un mistero il nome della società acquirente.

"Financial Innovations Team in qualità di Advisor incaricato dalla Propietà della U.S. Città di Palermo S.p.A. a seguire la cessione della Società Sportiva - scrive Maurizio Belli, amministratore delegato - comunica che uno degli investitori, che nei giorni scorsi aveva manifestato l’interesse a rilevare la Società, ha completato i propri approfondimenti e confermato l’acquisizione del 100% delle azioni della Società in oggetto. La trattativa è quindi da ritenersi conclusa positivamente. Per la firma definitiva saranno necessari ancora alcuni giorni per consentire alle Parti di espletare le necessarie formalità".

Dunque è ancora top secret il nome della società alla quale Zamparini ha venduto il Palermo. Mentre tra i tifosi serpeggiano i dubbi ("Sarà una nuova farsa", scrivono alcuni) e si ipotizzano nomi (Redbull e New Balance quelli con più insistenza) gli unici indizi che sono filtrati sono quelli di "una società con sede a Londra e quotata in borsa". 

Secondo alcune indiscrezioni raccolte da PalermoToday i tempi per la chiusura della trattiva con questa società quotata in borsa non sarebbero affatto così corti, anzi. Lascia più di qualche dubbio fra l’altro il fatto che il patron Zamparini (sempre più in procinto a lasciare il timone) fino a circa 15 giorni fa abbia cercato incessantemente di trovare una figura a cui poter affidare la paltrona più alta del club. Da Giovanni Giammarva a . Un Closing, dunque, che continua a sapere di tutto meno che di Closing. Perchè mai il vecchio proprietario di una società dovrebbe indicare al nuovo il nome del futuro presidente?

10-Il vicepresidente del Palermo Guglielmo MiccichéTra l'altro Zamparini si sarebbe rifiutato di svelare sia a Giammarva che a Miccichè il nome degli investitori che si celerebbero dietro la trattativa. Per motivi di riservatezza ovviamente, ma tutto ciò non può che far sorgere sempre più dubbi. Miccichè, che volentieri tornerebbe a vestire i panni di presidente, vorrebbe prima vederci chiaro. Magari venendo a conoscenza di chi stia realmente rilevando le quote del club rosanero. Inoltre, potrebbe essere un caso, o forse no, che il comunicato diramato quest’oggi dall’advisor di Zamparini (e non dei nuovi presunti investitori) sia uscito proprio in concomitanza con la vicenda giudiziaria di Caltanissetta

"La città e i tifosi - commenta il sindaco Leoluca Orlando - hanno il diritto di avere finalmente della certezze, io attendo di essere istituzionalmente informato degli eventi nuovi e legittimi assetti societari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento