Cittanovese-Palermo, le probabili formazioni: in difesa torna Vaccaro, Silipo insidia Felici

Rientra dalla squalifica il terzino sinistro, ballottaggio in attacco per uno dei tre posti. I rosanero in cerca della quarta vittoria consecutiva. Per centrare l'obiettivo, Pergolizzi punta sui gol di Sforzini: "In queste ultime partite ha fatto davvero benissimo"

Il tecnico Rosario Pergolizzi

“Palermo, tutto molto bello, ma non bisogna abbassare la guardia perché la parte più difficile deve ancora arrivare”. Uno sguardo al futuro prima di pensare solo ed esclusivamente al presente. Ha esordito così Pergolizzi in occasione della consueta conferenza stampa pre-partita. Un presente che per i rosa fa rima con Cittanovese, prossimo scoglio di questo lungo e tortuoso cammino verso la C. Vaccaro lucida gli scarpini, la lunga squalifica di tre giornate adesso è soltanto un lontano ricordo per il terzino sinistro, che in Calabria - con ogni probabilità - tornerà ad assaporare il campo dal primo minuto. Felici-Silipo adesso è ballottaggio. 

Quattro vittorie e un pareggio nelle ultime cinque per un Palermo visibilmente irrobustito da questo corposo filotto di risultati utili consecutivi, oltre che da uno Sforzini sempre più devastante sotto porta. Ed è sicuramente il “Tagliagole” dunque l’"acquisto" di gennaio che Pergolizzi inizia a tenersi stretto in attesa di recuperare Ricciardo. “Nando - ha detto il tecnico rosa in sala stampa - aveva bisogno di ritrovare la migliore condizione possibile per far valere tutta la sua esperienza oltre che la sua stazza  In queste ultime partite ha fatto davvero benissimo, ma sono convinto che abbia ancora ampi margini di miglioramento. Nel calcio, così come nella vita, d’altronde sono sempre le motivazioni a fare la differenza e questi gol lo aiuteranno a farne tanti altri”.

E a proposito di differenza c’è chi dalle retrovie scalpita per poter mettere la propria firma su questa prima stagione del nuovo Palermo: Luca Ficarrotta. “Finalmente sta cominciando a giocare in una maniera diversa, adesso attacca lo spazio e arretra di qualche centimetro pur di venirsi a prendere il pallone. Luca è un grandissimo giocatore, ma deve credere di più nelle sue qualità”.

Ma l’attaccante palermitano domenica pomeriggio - calcio d’inizio alle ore 15 - partirà nuovamente dalla panchina. Perché in attacco, al fianco di Sforzini, ci sarà sicuramente Floriano. In dubbio Felici, sempre più in ballottaggio con il neo arrivato Silipo. “In questo momento dico 50 e 50: Mattia è un ragazzo giovane ma tanto talentuoso, penso che un calo fisiologico ci possa anche stare. Al di là di chi giocherà con la Cittanovese, Sono comunque sicuro che entrambi alla lunga potranno darci una  grandissima mano”.

E chissà che in Calabria Pergolizzi non possa regalare del minutaggio anche a Lorenzo Lucca, attaccante 19enne arrivato a Palermo proprio a ridosso del gong finale del calciomercato. “E' un ragazzo molto interessante, ma non gioca una partita da quasi due mesi. Penso che debba migliorare soprattutto sul piano caratteriale, deve continuare a crescere e a lavorare sui dettagli. Sicuramente ha le potenzialità per diventare un grande giocatore. Mi aspetto tanto da ognuno dei miei giocatori, dopo il Messina ho detto loro che non ero entusiasta della prestazione. In certe situazioni abbiamo avuto timore, così  come in tante altre partite. La qualità dell’organico  non si discute, ma c’è sempre da migliorarsi e anche se domenica abbiamo vinto, non possiamo certo dire di non aver sofferto. Non sono contento delle prestazioni,  da qui alla fine del campionato - ha concluso Pergolizzi - dovremo fare di tutto per essere più cinici e più cattivi”. 

Qui Palermo

Più cinismo e maggiore cattiveria agonistica dunque: è questo quello che si aspetta dai suoi giocatori il tecnico rosanero. Soltanto così il Palermo potrà andare via dallo stadio Morreale-Proto di Cittanova con in tasca punti pesanti. Una squadra, quella calabrese, spregiudicata in avanti, ma tanto vulnerabile in difesa. Domenica dunque serviranno sicuramente i gol del “Tagliagole”, ma anche e soprattutto la concretezza del reparto difensivo. Al momento però Lancini è l’unico certo di una maglia da titolare. Crivello e Peretti in settimana hanno accusato qualche piccolo acciacco, ma difficilmente il tecnico rosanero rinuncerà all’apporto di due giocatori che tanto bene hanno fatto nelle apparizioni precedenti. Martin, Martinelli e Langella in mezzo al campo, pronti a dare colore al 4-3-3 designato da Pergolizzi. Ballottaggio Felici-Silipo in avanti, questa volta il talento del Lecce potrebbe davvero lasciare il suo posto al gioiellino scuola Roma. 

Qui Cittanovese

I tre gol incassati contro il Savoia ormai sono soltanto un lontano ricordo per l’organico allenato da mister Ferraro. L’ottavo posto in classifica e i tanti gol realizzati finora (28) lasciano comunque ben sperare per questa seconda parte di campionato. Davanti ai propri tifosi inoltre i calabresi vorranno sicuramente onorare l'impegno contro la prima della classe, ma per battere questo Palermo servirà molto di più dei gol del goleador giallorosso Tripicchio.

Probabili formazioni  

Cittanovese (3-4-3): Pellegrino; Neri, Cianci, Paviglianiti; Lavilla, Sessa, Gioia, Costa; Tripicchio, Giaimo, Kacorri. All. Ferraro. 

Palermo (4-3-3): Pelagotti; Peretti, Lancini, Crivello, Vaccaro; Langella, Martin, Martinelli; Felici, Sforzini, Floriano. All. Pergolizzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

  • Sospetto caso di Coronavirus, mascherine e fuggi fuggi al pronto soccorso del Cervello

Torna su
PalermoToday è in caricamento