Cittadella-Palermo, le probabili formazioni: Stellone svela i titolari, c'è Pirrello

Al Tombolato ultimo appuntamento dell'anno solare. Out Nestorovski, Mazzotta, Rajkovci e Aleesami. Il tecnico rosanero carica i suoi: "Partita importantissima, occhio perché non abbiamo fatto ancora nulla"

Roberto Stellone

L’ultimo appuntamento dell’anno prima del giro di boa: al Tombolato di Cittadella, Stellone cerca il bis dopo il 3-0 all'Ascoli ma dovrà fare a meno di Nestorovski, Mazzotta, Rajkovci e Aleesami. Lesione muscolare di grado moderato al flessore sinistro per il terzino norvegese, che con ogni probabilità dovrà stare ai box per circa un mese. Obiettivo del Palermo: trovare la seconda vittoria consecutiva per chiudere l’anno coi botti. E intanto Stellone svela ancora una volta la formazione: “Spazio a Pirrello, Salvi, Chochev e Szyminski. Vi dimostro di avere 22 titolari”.

Le varie assenze, il trittico di partite ravvicinato e le voci del passaggio di proprietà non sembrano piegare più di tanto il tecnico rosanero. Perché ancora una volta Stellone (vuoi per scaramanzia) ha deciso di svelare l’undici titolare che scenderà in campo domani (calcio d’inizio alle ore 15). “Del closing – confessa il tecnico rosanero in sala stampa - a noi interessa poco, anche perché siamo davvero concentrati sul campo e sulla partita di domani. Non ci ponevamo il problema prima per mantenere alta la concentrazione, figuriamoci adesso che le cose sembrano definitive. Al Tombolato – confessa - giocheremo con la difesa a 4, vista la situazione direi che alcuni cambi sono obbligati, mentre altri erano già stati preventivati. Dovremo fare a meno di Rajkovic e Aleesami, a ma oltre a loro c’è anche qualcun altro che non ha ancora recuperato. Domani ci sarà Pomini (e non Brignoli). Salvi, Pirrello, Bellusci e Szyminski in difesa. Chochev, Jajalo e Murawski in mezzo al campo con Falletti, Trajkovski e Moreo in avanti. Se dico che ho 22 titolari, poi però lo devo anche dimostrare”.

Stellone fa capire di avere tantissima voglia di laurearsi campione d’inverno, anche e soprattutto per “impreziosire il vantaggio dalle inseguitrici”, ma sa bene che dall’altra parte del campo ci sarà un Cittadella agguerrito pronto a mettere in difficoltà la prima della classe. “La partita - continua il tecnico rosanero - sarà importantissima. Il Cittadella è una di quelle squadre che gioca con lo stesso modulo da tantissimi anni: naturalmente cercheranno di farci lo sgambetto, noi dovremo pensare soltanto alla partita e a concludere l’anno nel migliore dei modi. Una vittoria sarebbe molto importante anche per aumentare il vantaggio da chi ci sta dietro. Le vittorie d’altronde sono sempre importanti, perché ti permettono di lavorare con la testa sgombra. Quando invece in 5 partite fai più pareggi magari pensi anche che era impensabile mantenere quel ritmo. Negli ultimi 12 appuntamenti abbiamo fatto più punti di tutti. Ma una cosa dev’essere chiara: noi non abbiamo fatto ancora niente: dobbiamo mettere da parte questa serie positiva perché ogni squadra – conclude Stellone - se non gioca determinata rischia di diventare una squadra normale”.

Qui Palermo

Dopo Nestorovski e Mazzotta, ecco anche Aleesami. Dal trittico di partite al trittico di infortuni. Così Stellone per tamponare le tante assenze sarà costretto a cambiare ancora una volta l’undici titolare. Nell’abito cucito dal tecnico rosanero per la trasferta del Tombolato c’è spazio per tutti: Chochev, Pirrello e Szyminski in campo dal primo minuto. Falletti, Trajkovski e Moreo in attacco. Panchina per Puscas.

Qui Cittadella

Un Cittadella A-Venturato nelle zone alte della classifica: settimo posto in classifica per i veneti, soltanto a otto lunghezze di distanza dai rosa. Tombolato che mai come in questo caso fa rima con fortezza: una sconfitta finora per il club granata fra le mura amiche, poi quattro vittorie e tre pareggi. Venturato si presenterà all’appuntamento di fine anno con il 4-3-1-2, con Strizzolo alle spalle di Finotto e Panico.

Probabili formazioni

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Cancellotti, Adorni, Camigliano, Ghiringhelli; Pasa, Maniero, Branca; Strizzolo; Finotto, Panico.

PALERMO (4-3-2-1): Pomini; Salvi, Pirrello, Bellusci, Szyminski; Chochev, Jajalo, Murawski; Falletti, Trajkovski; Moreo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Nell'immagine della formazione c'è scritto Uomini al posto di Pomini.

Notizie di oggi

  • Video

    Il caso Biondo a Le Iene, il mistero del colpo in testa e dei tweet prima del ritrovamento | VIDEO

  • Politica

    Ex Province, l'assessore Grasso vola a Roma: "Date alla Sicilia le stesse risorse delle altre Regioni”

  • Politica

    Strade e ferrovie nell'Isola? Poche e malridotte: così i siciliani vedono "due Italie"

  • Cronaca

    Termini, gli operai Blutec tornano in piazza: "Vogliamo certezze per il futuro"

I più letti della settimana

  • Omicidio allo Zen, sparatoria in strada: morti padre e figlio

  • Incidente mortale in via Roma, con l'auto uccide pedone e poi scappa

  • Gli omicidi dello Zen, un giovane si costituisce: "Sono stato io a sparare"

  • Omicidio nella notte: ucciso con un colpo di pistola in via Gaetano Costa

  • Il killer che parla, i 12 spari al tramonto e il silenzio dello Zen: "Una lite dietro l'omicidio"

  • Le salme di Tonino e Giacomo Lupo tornano allo Zen, il reo confesso: "Mi sono difeso"

Torna su
PalermoToday è in caricamento