Zamparini, addio al vetriolo: "Esco da un incubo, vi ho portato al top ma mi avete infangato"

Tutta l'amarezza dell'imprenditore friulano in un'intervista esclusiva a PalermoToday: "Ho ricevuto tanti insulti, non me lo meritavo. Vi lascio primi in classifica e in mani sicure: consideratelo il mio ultimo regalo. Buona fortuna Palermo". Ancora mistero sugli acquirenti: si fa il nome della New Balance

Maurizio Zamparini

“Esco da un incubo. Ho dato tanto, ma evidentemente non sono stato compreso. Sono un friulano che si è comportato bene al di fuori delle vostre regole palermitane”. Osannato al suo arrivo e pronto ad andar via, a distanza di 16 anni, in silenzio senza chissà quali proclami. Il rapporto con parte della tifoseria sembra essere logorato, ma il patron rosanero ha voluto, forse per l’ultima volta, mandare un messaggio alla piazza. “Vi auguro buona fortuna - dice con un pizzico di amarezza a PalermoToday -. Lascio il Palermo primo in classifica, ma anche per questo mi avete insultato”.

Cessione Palermo: "Conclusa la trattativa"

Se sia Closing, oppure no, soltanto il tempo (in questo caso le firme) potrà dirlo. Per Zamparini però pare cosa fatta, anche se l’identikit degli investitori resta ancora top secret. Maurizio Belli, amministratore delegato di Financial Innovation, parla di una "società che si occupa di sport a livello globale". Insomma un po' come dire tutto e dire nulla. Il nome che circola con più insistenza sul web è quello della New Balance, marchio internazionale che produce scarpe e abbigliamento sportivo. Ma non c'è alcuna conferma. “Ricevere tanto fango – continua l’imprenditore friulano - da una parte della città alla quale ho dato tanto, mi porta a considerare il giorno della cessione come uno dei più belli. Non vorrò più parlarne, esco da un incubo. Vi lascio primi in classifica, ma soprattutto in mani sicure. Consideratelo l’ultimo regalo di Maurizio Zamparini. Anche per questo però – confessa – non avete fatto altro che offendermi. Leggere che io sarei un uomo propenso a delinquere mi riempie il cuore di profonda tristezza. E’pura follia”.

Segui il Palermo in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Verona-Palermo: probabili formazioni

C’è delusione, ma anche un briciolo di rabbia nelle sue parole. La sua avventura in Sicilia potrebbe racchiudersi in due colori: guarda caso, il rosa e il nero. Perché nonostante il suo probabile addio combaci con i giorni più bui della sua presidenza, l’imprenditore friulano è voluto andare a ritroso nel tempo, provando così a fare affiorare nella mente dei tifosi i suoi primi – e felici – anni a Palermo. “In tutto questo tempo – afferma con orgoglio – non è mai stato ritardato un pagamento, così come non sono mai venuto meno a qualche impegno, cose mai successe fino al mio arriva nella storia di questo club. Questi sono fatti concreti e non parole al vento dette dal sottoscritto. Eppure c’è chi mi odia, mi insulta e mi disprezza. Sia chiaro - precisa - non ce l’ho con nessuno, perché mi reputo una persona capace di amare e non di odiare. Probabilmente vi ha dato fastidio che un friulano si comportasse al di fuori delle vostre regole palermitane. Per quello che sono – conclude Zamparini - ho la stima di tutta l’Italia, dell’Europa e di una gran parte del popolo palermitano: una persona onesta, leale e generosa. Buona fortuna Palermo”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento