Il Palermo alla Arkus Network, nervi tesi tra Foschi e la De Angeli

Foschi spingeva per cedere la società agli americani della York Capital e al momento ha rifiutato la proposta di restare come Ds. La fedelissima di Zamparini rimarrà invece nell'organigramma. Macaione papabile presidente, Lucchesi sarà il direttore generale

Rino Foschi e Daniela De Angeli

La cessione della società non sembra aver portato il sereno in casa Palermo. Il presidente Rino Foschi e Daniela De Angeli sarebbero ai ferri corti: secondo alcune indiscrezioni raccolte da PalermoToday sembra infatti che a spingere verso la cessione alla Arkus Network sia stata la fedelissima di Zamparini, in contrasto proprio con Foschi che invece avrebbe preferito l'opzione York Capital. Lo stesso Foschi starebbe quindi meditando di rifiutare un’eventuale proposta di permanenza per il prossimo anno. Intanto a 24 ore dall'ufficialità comincia a prendere forma l’organigramma del nuovo Palermo: Fabrizio Lucchesi sarà il nuovo direttore generale, Vincenzo Macaione invece è il papabile presidente. Il tutto in attesa del closing previsto per il 6 maggio.

Palermo, è tutto vero: società ceduta alla Arkus Network

Chi ha comprato il Palermo

Vedute diverse, obiettivi diversi. Da una parte la York Capital, un fondo d’investimenti con un giro d’affari di circa 30 miliardi. Dall’altra invece la Arkus Network srl, leader nel settore del turismo con un capitale di un milione di euro e un fatturato di circa 100 milioni. Arkus - che ha sede principale a Roma - ha come oggetto sociale "l’assunzione di partecipazioni in altre imprese, società o enti". Il Gruppo, che fa capo a Walter Tuttolomondo, si è addentrato nel mondo del turismo circa due anni fa, rilevando (debiti inclusi) la Best Tours Italia. A questa operazione ne sono seguite tante altre come quella di Metamondo, Travel Partners, Amadatour e AmandaEventz.

Che Foschi sognasse di poter chiudere questa trattativa con gli americani della York però non è affatto un mistero, ma sembra che dagli uffici di viale del Fante nelle ultime ore la De Angeli abbia spinto per trovare un’intesa con Arkus Network. Foschi, che soltanto qualche prima dell'ufficialità in conferenza parlava di "un accordo difficile da trovare in virtù della montagna di debiti" una volta informato sugli ultimi avvenimenti sarebbe andato su tutte le furie. Tanto da rifiutare – momentaneamente – un’eventuale permanenza come direttore sportivo il prossimo anno.

Chi spera che Foschi possa cambiare idea è Fabrizio Lucchesi. Già conosciuto da queste parti visto il suo trascorso a Palermo ai tempi di Sensi. Lucchesi è pronto a tornare in Sicilia per vestire i panni di direttore generale. L’idea del dirigente 58enne infatti  è quella di rinnovare fiducia a risorse ritenute importanti per il club rosanero. Vedi ad esempio Daniela De Angeli, che salvo clamorosi colpi di scena dovrebbe restare saldamente ancorata alla società per i prossimi tre anni. A sedere sulla poltrona più alta invece dovrebbe essere Vincenzo Macaione. Il banchiere palermitano sarà un presidente tecnico, un uomo del territorio che fungerà da collante.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

  • Non si ferma l'ondata di maltempo su Palermo: prosegue l'allerta meteo arancione

Torna su
PalermoToday è in caricamento