Via alla miniolimpiade dell’Isola Ieri sera cerimonia d’apertura al Cus

Si è ufficialmente aperta la 42esima edizione del Trofeo Sicilia. Quasi duemila i giovani atleti in gara in 18 discipline sportive. Ospiti d'eccezione i campioni Luca Moncada e Alessio Boggiatto

Un momento della cerimonia d'apertura del Trofeo Sicilia

Si è svolta ieri sera nella splendida cornice degli impianti del Cus, il centro sportivo universitario, la cerimonia d’apertura del 42° Trofeo Sicilia. Una cerimonia molto intensa che ha avuto come filo conduttore la “sicilianità” e la concezione dello sport come gara contro se stessi e mai contro gli avversari. Ospiti d’eccezione Luca Moncada, quattro volte mondiale nel canotaggio che ha accesso la fiamma Olimpica e Alessio Boggiatto, ex campione di nuoto iridato a Fukuoka nel 2001. Ma gli assoluti protagonisti sono stati loro: gli atleti delle nove province dell’Isola che hanno sfilato proprio come accade in tutte le cerimonie olimpiche con i vari paesi partecipanti.

La manifestazione, che si svolgerà tra oggi e domani, coinvolgerà circa 2.000 partecipanti, tra atleti, tecnici ed accompagnatori. L’evento è  promosso e organizzato dal Coni Sicilia insieme all’assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione con la collaborazione dei comitati Coni provinciali e del Cip regionale. Una vera e propria miniolimpiade regionale, che ha sempre riscosso lusinghieri apprezzamenti sia sul versante sportivo che in quello sociale, data la partecipazione anche di atleti disabili che in questa edizione gareggeranno nelle discipline del  nuoto, dell’ atletica e del  tiro con l’arco. Sono 1967 i giovani atleti che parteciperanno a questa edizione nelle seguenti discipline sportive:  5 sport dimostrativi ( Basket, Handball, Baseball, Orienteering,  Rugby ),  10 ufficiali (Twirling, Tennis, Atletica, Arco, Calcio a 5, Danza, Nuoto, Scacchi, Tennis tavolo, Volley),  3 Cip ( Arco, Nuoto, Atletica).

Il Trofeo Sicilia nasce nel 1967, per iniziativa di Pino Orlandi e in questi anni è cresciuto tantissimo ed ha assunto la valenza di una vera e propria vetrina e un trampolino di lancio per i giovani atleti siciliani. “Il Trofeo Sicilia – dice Massimo Costa, presidente del Coni regionale - si connota quale efficace strumento sia per promuovere la pratica sportiva, sia per favorire la sperimentazione e la realizzazione di inediti processi di integrazione sociale. Sotto questo profilo, la manifestazione si colloca tra le più avanzate nel panorama nazionale, costituisce un momento di aggregazione molto importante, che riesce a mettere in  rilievo il valore sociale dello sport e lo spirito della sana competizione sportiva”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro Convenienza chiude e non consegna i mobili già pagati: "Clienti truffati"

  • Folle serata allo Sperone, litiga con la moglie per i Sofficini e viene arrestato

  • L'arancina più buona a Palermo, gara alla vigilia di Santa Lucia: vince il Bar Matranga

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Concerti di Capodanno, scelti gli artisti: Biondi in piazza Giulio Cesare, i Tinturia al Cep

  • "Violenza sessuale su una paziente": polizia arresta un medico

Torna su
PalermoToday è in caricamento