Scherma, campionati italiani a Palermo: successo per Cassarà, Ciaraglia e Russo

Primo giorno di gare al PalaMangano e in piazza Bellini. Con questo titolo Cassarà si laurea per la quarta volta campione italiano di fioretto: “In Sicilia divenni campione del mondo e posso senz’altro ribadire che con questa terra ho un feeling particolare"

Una delle gare in piazza Bellini

Primo giorno di gare, ieri, per i campionati assoluti di scherma Palermo 2019. Sulla pedana montata in piazza Bellini, per questo evento ribattezzata UniPegaso Arena, si sono svolte le finali di fioretto e spada maschile e di sciabola femminile. Tantissime le persone che hanno assistito agli assalti in piazza, così come in numerosissimi sono giunti durante la mattinata e il primo pomeriggio al PalaMangano per lo svolgimento dei tabelloni. Alle nove in punto l’inno di Mameli, suonato dalla fanfara dei Bersaglieri. Il primo cittadino Leoluca Orlando ha inaugurato, con il presidente della federazione Giorgio Scarso, il centesimo campionato italiano assoluto di scherma.

campionati scherma orlando foto Augusto Bizzi-2"Dopo mesi di avvicinamento a questa importante manifestazione - ha detto Orlando - con iniziative che hanno coinvolto le scuole, i quartieri, gli atleti della Nazionale in decine di momenti in tutta la città, è finalmente arrivato il momento più atteso con l'avvio di gare".

Gare che sono formalmente nazionali ma che, per l'altissima qualità degli atleti coinvolti, sono di livello internazionale e olimpico.

La prima semifinale di sciabola femminile ha visto prevalere Irene Vecchi nei confronti di Giulia Arpino; nella seconda, invece, Sofia Ciaraglia ha avuto la meglio su Benedetta Taricco.

La prima finale, invece, a cui hanno assistito i palermitani, entusiasti e sempre più appassionati verso la scherma, è stata l’assalto tra i fiorettisti Andrea Cassarà e Alessio Foconi. Una finale combattutissima e sentita, tra due campioni del fioretto. Alla fine il titolo di campione italiano è andato al bresciano Andrea Cassarà, campione olimpico a squadre ad Atene e Londra, col punteggio finale di 15-14. Con questo titolo Cassarà si laurea per la quarta volta campione italiano.

“Vincere qui è magnifico – ha dichiarato Cassarà – ho grandi ricordi in Sicilia. A Catania, infatti, divenni campione del mondo e posso senz’altro ribadire che con questa terra ho un feeling particolare”. Sul podio anche l’acese Daniele Garozzo e il livornese Edoardo Luperi.

Spazio poi alla finale di spada, tra Daniel De Mola e Andrea Russo. Anche in questo caso finale molto equilibrata, che si decide solo dopo il minuto supplementare: ad imporsi è lo spadista di Formia Andrea Russo. “E’ la più bella soddisfazione della mia carriera, non me lo aspettavo: pensate che addirittura avevo l’aereo di ritorno per le 19.30…”, questo il commento emozionato del neo campione italiano Andrea Russo. Terzo posto per Andrea Santarelli e Lorenzo Buzzi.

A chiudere la prima, splendida, giornata palermitana la finale di sciabola femminile tra Irene Vecchi e Sofia Ciaraglia. Il titolo italiano se lo è aggiudicato, al termine di un assalto tiratissimo e davvero bello, la capitolina Sofia Ciaraglia. Sul podio salgono anche Benedetta Taricco e Giulia Arpino. “Inaspettato questo successo per me, non ho parole per descrivere l’emozione che sto provando – ha commentato subito dopo la vittoria l’atleta romana – sono davvero contenta per questo risultato”.

Il programma delle gare del 7 giugno

Il programma di sabato 8 giugno

Spada femminile - Individuale - inizio ore 9
Fioretto femminile - Individuale - inizio ore 9.15
Sciabola maschile - Individuale - inizio ore 12.30
Spada maschile - Paralimpico - Cat. A - inizio ore 9
Spada maschile - Paralimpico - Cat. B - inizio ore 9
Spada maschile - Paralimpico - Cat. C - inizio ore 9
Spada femminile - Paralimpico - Cat. A - inizio ore 13
Spada femminile - Paralimpico - Cat. B - inizio ore 13
Spada femminile - Paralimpico - Cat. C - inizio ore 13
Spada maschile - Paralimpico - Squadre - inizio ore 13
 

Potrebbe interessarti

  • Meduse nelle coste palermitane e il falso mito della pipì: tutti i (veri) rimedi anti ustione

  • Magnesio, toccasana per la salute e non solo: perché i palermitani dovrebbero prenderlo

  • A cena fuori con tutta la famiglia, quali sono le pizzerie e i ristoranti bimbo-friendly a Palermo

  • Abitare sostenibile, quando il cappotto termico a casa ti salva l'estate e il portafogli

I più letti della settimana

  • Omicidio a Carini, uccide la compagna e si barrica dentro un negozio

  • Incidente in via Leonardo da Vinci, 28enne in scooter investito dal tram

  • Due dj, bar e duecento persone in pista: sequestrata discoteca abusiva a Mondello

  • Fiamme in una casa di via Altarello, nell’incendio morto un anziano

  • Il boss arrestato: "Mi tolgo il cappello davanti al figlio di Riina"

  • San Cipirello, 41enne trovato morto sul marciapiede di fronte casa: ipotesi omicidio

Torna su
PalermoToday è in caricamento