La pista polacca per Embalo e il futuro dei "picciotti", Beppe Accardi: "Possono restare"

Il procuratore di Luca Fiordilino e Andrea Accardi blinda i due giovani: "Hanno giocato poco, ma per la società sono intoccabili. Ci sono tante partite...". Per il nazionale della Guinea-Bissau si attendono notizie dal Legia Varsavia. "Non può esistere che non riesca a giocare più di 10 minuti"

Accaedi e Fiordilino con l'ex rosanero La Gumina

Spazio ai giovani palermitani? Fino a questo momento neanche per sogno, eppure i "picciotti" potrebbero restare a Palermo. Parola di Beppe Accardi. Stessa situazione anche per Embalo, che però ha iniziato a studiare il polacco: "Aspettiamo notizie dal Legia Varsavia - svela l’agente del giocatore - questa al momento è l’unica ipotesi che abbiamo preso in considerazione".

Soltanto 184 minuti racimolati in campionato per Luca Fiordilino, l’equivalente di due sole partite in tutto il girone d’andata. Peggior sorte è toccata ad Andrea Accardi, ancora in attesa di poter assaporare per la prima volta il terreno di gioco. Tutto infatti sembrava condurre a una repentina cessione invernale e invece entrambi i giocatori potrebbero non cambiare casacca. Dilemma: perché far crescere Haas (di proprietà dell’Atalanta) e non Fiordilino? "La barzelletta - dice Beppe Accardi a PalermoToday - è proprio questa, perché nonostante tutto entrambi i giocatori vengono ancora considerati 'intoccabili'. Certamente il campionato di B è uno dei più pesanti dal punto di vista fisico, ci sono tante partite e quindi penso che il Palermo non voglia privarsi di queste due pedine. In difesa poi è appena partito Struna e non dimentichiamoci che Andrea può giocare sia a destra sia a sinistra. E’ ovvio però che se dovessero arrivare delle offerte allettanti per la crescita dei ragazzi, inizieremo a valutarle con maggiore insistenza, diversamente invece resteremo sereni e felici a Palermo. D’altronde sai la strada che lasci ma non sai mai quella che trovi: perché andar via dalla Sicilia per poi magari rischiare di avere problemi in un altro club che non lotta neanche per la promozione diretta?”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è esattamente sulla falsariga di Accardi e Fiordilino che si colloca l’anno solare di Carlos Embalo. Un misero gruzzoletto di soli 22’ minuti giocati in campionato, mai in campo da titolare o per più di 10 minuti. “Quello che più mi interessa - continua Accardi - è che il ragazzo possa arrivare in buone condizioni al grande appuntamento di questa estate: la Coppa d’Africa. L’unica ipotesi che al momento abbiamo preso in considerazione è quella della Polonia, aspettiamo notizie, ma non è detto che Embalo lasci Palermo. Gioca o non gioca, l’importante è che sia in condizione. A marzo avrà l’ultima partita con la Nazionale della Guinea-Bissau, mentre a giugno andrà a giocare la Coppa d’Africa e vedremo come andrà. Non può esistere che un giocatore come Carlos non riesca a giocare più di 10 minuti in questo Palermo. Ormai non mi stupisco più di niente, penso soltanto che questa situazione rispecchi perfettamente l’andazzo generale del calcio italiano. D’altronde - conclude Accardi - ci sarà un motivo se Puscas, che a mio avviso è il miglior attaccante di questa squadra, è riuscito a segnare soltanto tre reti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzette per pilotare appalti da 600 milioni, trema la sanità siciliana: 10 arresti

  • Tragedia per una mamma palermitana: bimbo di 10 anni muore incastrato in un cassonetto per indumenti

  • L'incidente di Bonagia, lacrime a "Dallas": morto diciottenne

  • E' subito folla alla Vucciria, Taverna Azzurra quasi come in periodo "pre-Covid"

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Fallito attentato all'Addaura, la rivelazione: "Ecco chi tradì Giovanni Falcone"

Torna su
PalermoToday è in caricamento