Il Palermo flirta con Calaiò, ma Faggiano non ci sta: "Me lo tengo stretto"

Il mercato invernale dei rosanero si accende all'improvviso. Bloccato Moreo (Venezia), resta vivo l'interesse di Torino e Sassuolo per Nestorovski. Così prende corpo la pista che porta al bomber 36enne

Emanuele Calaiò, 36 anni

A margine della presentazione del nuovo acquisto Alessio Da Cruz, il direttore sportivo Daniele Faggiano ha fatto il punto della situazione sul mercato del Parma, cercando di blindare di fatto Emanuele Calaiò, palermitano doc e obiettivo del club di Zamparini: "Calaiò me lo tengo stretto. E' mancato cinque o sei partite, ha corso per tanti, nonostante l'età ha corso e ha rincorso e ci ha fatto vincere parecchie partite. Per noi è importante. Stiamo analizzando un po' tutto, andare a toccare una rosa che ha fatto già 33 punti e che ha giocato senza un attaccante per tanto tempo può essere pericoloso...". 

Ma smentite a parte l'idea Calaiò rischia di infiammare il mercato invernale del Palermo, che nelle scorse ore ha bloccato Moreo. Su Nestorovski sono sempre puntati i riflettori di Torino e Sassuolo e a questo punto non sono escluse le sorprese. Il Palermo acquisirebbe Calaiò (36 anni compiuti due giorni fa) a titolo definitivo e il Parma potrebbe così sgravarsi da un robusto ingaggio (in essere fino al giugno 2019).

A proposito di palermitani: il Parma è a un passo da Antonio Mazzotta, esterno del Pescara. "Cerchiamo un terzino destro e un terzino sinistro, vediamo che situazioni si presentano. Se dobbiamo mandare a giocare Scaglia bisogna trovare un'alternativa. Mazzotta è vicino ad esempio, ma fino a che non ci sono le firme io non mi sbilancio. Il mercato è più parlato, noi sappiamo che se dovessimo dare Scaglia - che non sta giocando nel suo ruolo naturale - ci serve un'alternativa. E Mazzotta può essere uno di questi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

Torna su
PalermoToday è in caricamento