Basket paralimpico, doppia vittoria in trasferta per i Ragazzi di Panormus

La squadra in serie b il 26 gennaio ha battuto il Cus Cus Catania e il 27 il team giovanile ha vinto contro la Lazio Basket a Roma. Prossimo appuntamento il 10 febbraio al Palamangano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

In serie B, il 26 gennaio trasferta in terra siciliana con una vittoria contro il Cus Cus Catania e il team giovanile il 27 gennaio vince contro la Lazio Basket a Roma. Non si fermano più. I Ragazzi di Panormus sono inarrestabili. Grandi risultati, grande soddisfazione per tutti. Ma dietro ogni vittoria c’è tanto lavoro, ci sono tanti sacrifici. In particolare il team giovanile è costretto a effettuare lunghe trasferte per poter partecipare al campionato nazionale essendo l’unica realtà del centro Sud Italia. 

Allenarsi duramente per tre volte la settimana, per poi alzarsi alle 3 di notte la domenica per andare a prendere l’aereo che parte alle sei di mattina. Arrivare a Roma e prendere un pullman, fare colazione tutti insieme, caricare  le sedie personali e quelle da gioco, per attraversare il centro Italia, giocare Vs il Giulianova. Fare il viaggio di ritorno nella stessa giornata e tornare a casa per la mezzanotte. I genitori che aspettano agli arrivi dell’aeroporto i loro campioni. Con l’adrenalina alle stelle, Lunedì mattina si torna a scuola stanchi e con un’esperienza in più da raccontare a tutti, ai  i compagni di banco e ai professori. Lunedì pomeriggio si torna sul parquet a spingere con la carrozzina più di prima. Si sono ragazzi come tutti gli altri che amano praticare uno sport. Sicuramente con mille difficoltà in più ma per questo ancora più ammirevoli.  

Avevamo detto che I Ragazzi di Panormus aiutavano a realizzare i sogni dei ragazzi e così è stato. La squadra giovanile prima in classifica con 6 punti pieni. La serie B ancora sul podio. La vera gioia è che ognuno di loro ha acquistato indipendenza e i genitori hanno acquistato più fiducia nei loro figli.

Domenica 3 febbraio altra lunga trasferta per i ragazzi di Panormus. Sarà la volta di quelli di Bologna, i Bradipi, la squadra giovanile più titolata d’Italia. Noi come esordienti a ogni gara cresciamo, adesso tutti riescono a fare canestro, difesa, costruire un'azione, tiri, blocchi , giochi a due,  dai e vai, palla a spicchi tra le mani e si spinge.

La strada giusta è questa, quella del sacrificio: 3 allenamenti a settimana, più la partita non sono cosa da poco; tant’è che saranno date le pagelle sportive ai ragazzi, dove tutti già sono promossi. Ma importante anche il divertimento è la voglia di stare insieme. Lo sport ti aiuta ad inserirti in società, a superare gli ostacoli che trovi ogni giorno di fronte a te. Significa poter guardare con un sorriso un gradino inaspettato, sapendo che puoi superarlo. Impari a muoverti e a salire tranquillo sulla macchina o sul pullman. Poi non è importante se giocheranno in serie A, o magari più in alto’, l’importante e che abbiano un obbiettivo nella vita ,dove tutte le barriere possono essere abbattute e che siano sopratutto campioni nella vita.

Il 10 febbraio, alle 13, vi aspettiamo numerosi al Palamangano.

Torna su
PalermoToday è in caricamento