Basket, vittoria e quarto posto sigillato: Aquila Palermo può pensare ai playoff

Tutto secondo programma per l'Aquila Palermo nell'ultimo turno casalingo della sua stagione regolare in Serie B: sconfitta sonoramente l'ultima in classifica Oasi di Kufra Fondi per 90-45

La sfida dell'Aquila Palermo contro Oasi di Kufra Fondi

Un successo schiacciante, quello sull'Oasi di Kufra, sottolineato soprattutto dall’alta concentrazione messa in mostra dai palermitani in ogni aspetto e in ogni minuto di gara, partendo dalle collaborazioni offensive e dagli alti ritmi difensivi. Già nel primo quarto, il solco è cresciuto sempre più raggiungendo ben presto il +20 di fine primo quarto (27-7). Nonostante un Antonelli non ancora nella miglior forma dopo l’infortunio, entrato nel corso del secondo quarto e capace comunque di piazzare tre stoppate, i biancorossi non hanno mai mollato la presa ferrea sul confronto, acuendo le distanze all’intervallo sino al 49-20.

I 27 punti di Marcello Cozzoli (58% dal campo, 60% da tre), insieme alla doppia doppia di Azzaro (11 punti e 10 rimbalzi) e alle ottime prove di Di Emidio, Requena, Merletto e Urbani. Con il terzo quarto chiuso sul +41, anche grazie agli ottimi ingressi dalla panchina di Ondo Mengue e del giovanissimo Giardina (career high da 6 punti e 5 rimbalzi per lui), l’ultimo periodo si è giocato a risultato virtualmente già acquisito. Tra gli ospiti, l’ultimo ad alzare bandiera bianca è stato Lilliu, autore di 16 punti, inutile ai fini della gara.

Per l’Aquila Palermo diciannovesimo successo stagionale, che vale la certezza del quarto posto nel girone C, con l’ininfluente trasferta di Cassino che senza l’esclusione di Napoli poteva valere qualcosa, ma che invece sarà solo l’ultimo test ufficiale prima dell’inizio della post season. "Abbiamo avuto alcune difficoltà in questo campionato, però siamo sempre riusciti ad alzare la testa e anche la partita di oggi lo dimostra. La nostra testa - spiega il tecnico dei palermitani Gianluca Tucci - adesso va alla prima dei playoff, con due settimane piene per prepararci e conoscere il nostro avversario. Concentrazione, applicazione difensiva e ritmo offensivo devono essere gli aspetti da portare a nostro favore. Puntiamo anche a recuperare la forma fisica, adesso inizia un nuovo campionato".

"Siamo riusciti a far girare tanto e bene la palla in attacco, cosa che potrà tornarci utile nei playoff, mentre la nostra mentalità difensiva è in crescita e lavoriamo su quello – commenta l’ala biancorossa Emanuele Urbani -. Giocare la prima in casa dei playoff era qualcosa che volevamo raggiungere, il fattore campo aiuterà ma sappiamo di doverci mettere del nostro".
 
AQUILA PALERMO-OASI DI KUFRA FONDI 90-45
Parziali: 27-7, 22-13, 24-12, 17-13
Aquila: Requena 9, Azzaro 11, Cozzoli 27, Merletto 8, Di Emidio 12, Giardina 6, Antonelli 2, Bruno ne, Urbani 11, Ondo Mengue 4. All. Tucci
Fondi: Pietrosanto, Romano 3, Cappiello, Lilliu 16, Biordi 5, Myers 6, Di Giacomo ne, Di Marzo 1, Di Manno 5, Luzza 9. All. Di Fazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

[Fonte: Lorenzo Anfuso, addetto stampa Aquila Palermo]

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento