Calcio a 5, zampata decisiva all’ultimo minuto: Bagheria espugna Enna

Dopo una gara a senso unico il Bagheria riesce espugnare il palazzetto di Enna solo con un gol all'ultimo minuto di Cannata.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Se qualcuno è impazzito al gol del portiere Brignoli in Benevento-Milan allora può essere lo stesso anche in Enna–Bagheria Città delle Ville dove i nerazzurri hanno ottenuto una vittoria che sembrava non arrivare mai dopo una gara tutta a senso unico e allo scadere però Cannata con una zampata decisiva all’ultimo minuto riesce a strappare i tre punti che permettono di continuare l’inseguimento ad Akragas e Mabbonath.

Nel primo tempo la squadra di Tripoli parte subito a mille e nei primi minuti già costruisce 7-8 palle gol per poter sbloccare la gara, ma la difesa ennese riesce a limitare gli attacchi bagheresi con il portiere Lo Pinzino che sembra in stato di grazia. La squadra di casa sembra aver costruito un muro invalicabile per evitare di subire gol e la tattica sembra funzionare anche se Lo Piparo non è stato praticamente mai impegnato. Per il resto della gara è stato un continuo dominio bagherese, il risultato è sempre sullo 0-0, troppi errori davanti la porta, ma anche grandi miracoli del portiere ennese. Mister Tripoli dalla panchina incoraggia i suoi di non mollare e a 10 minuti dalla fine inserisce addirittura il quinto giocatore di movimento perchè pareggiare sarebbe equivalso a una sconfitta, ma il risultato non cambia.

Il Bagheria rischia anche di perdere la partita perché Cascino viene espulso per doppia ammonizione, una perdita pesantissima per la squadra del patron Vadalà e oltre al danno arriva la beffa: l’Enna su guadagna un tiro, ma Lo Piparo evita la tragedia bagherese e tiene ancora aperta la speranza. In inferiorità numerica i nerazzurri faticano a fare gioco ma Di Carlo con una grande invenzione riesce a liberarsi di due avversari e dalla fascia vede solo in mezzo all’area Cannata che non può sbagliare e realizza il gol vittoria. Il calcio è strano ma il futsal non è da meno. Il Bagheria tra tanto possesso palla e le tantissime occasioni avute solo all’ultimo minuto è riuscita a sbloccare il match e lo ha fatto addirittura in inferiorità numerica, poche squadre sarebbero riuscite in un’impresa simile.

Nel post gara ai nostri microfoni abbiamo raggiunto l’eroe di Enna, Daniele Cannata: “Sono contento per il mio gol, ma anche per la squadra che ha portato a casa questi tre punti decisivi, prima o poi la partita doveva sbloccarsi dopo tutte le occasioni create, ma l’espulsione di Cascino ci ha un po’ complicato i nostri piani per fortuna ci è andata bene. “ Mancherà proprio l’ex Real Cefalù contro il Città di Leonforte e abbiamo chiesto a Daniele se sarà un assenza pesante: “Cascino è un giocatore troppo importante per noi, ma noi siamo un gruppo unito e quando manca qualcuno di noi è sempre un vuoto difficile da colmare. La Spisa? Il suo arrivo ci darà una grossa mano e crediamo in lui” La Mabbonath ha riposato e l’Akragas dopo la sconfitta di sabato scorso è tornata a vincere contro il Marsala Futsal, ma Cannata pensa solo al suo Bagheria: “Noi non abbiamo paura di nessuno sarà il campo a fare da giudice per chi vincerà il campionato. Noi con la giusta mentalità possiamo battere chiunque”. Ringraziamo Daniele Cannata per averci concesso questa intervista.

Sabato il Bagheria Città delle Ville ospiterà in casa il Città di Leonforte, alcuni addetti ai lavori parlano bene di questa squadra e la vittoria ottenuta contro la Gear non è solo un caso. Mister Tripoli avrà il compito di preparare bene questa sfida e lo dovrà fare senza il bomber Nino Cascino che ritornerà a disposizione il 16 dicembre per la trasferta ad Agrigento contro l’Akragas, ma nel frattempo è partita ufficialmente l’operazione Città di Leonforte.

Manuel Busetta – Area Comunicazione ASD Bagheria Città delle Ville

Torna su
PalermoToday è in caricamento