A Palermo si discute di Solare per il Mediterraneo

Il 6 novembre la facoltà di ingegneria ospiterà il workshop "Impianti a Concentrazione Solare Poligenerativi - una risposta integrata al fabbisogno energetico delle comunità mediterranee", importante evento per studiare e attuare strategie comuni nello sfruttamento dell'energia del sole.

Palermo il 6 novembre sarà capitale mediterranea dell’energia solare. L’ENEA – Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile-, organizza un workshop dal titolo “Impianti a Concentrazione Solare Poligenerativi – una risposta integrata al fabbisogno energetico delle comunità mediterranee”. La giornata si svolgerà mercoledì 6 novembre presso la Sala del Consiglio della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo.

Questo evento rientra nel progetto STS-Med, finanziato dal Programma europeo ENPI CBC Bacino del Mediterraneo. L’obiettivo è di raggiungere una diffusione di tecnologie avanzate, per far diventare l’energia solare la prima fonte per soddisfare il fabbisogno di tutti (elettricità, condizionamento, trattamento acque).

Sono 14 le organizzazioni che organizzano questo progetto provenienti da 6 nazioni: Italia, Francia, Cipro, Egitto, Grecia e Giordania che cooperano unendo competenze tecniche, istituzionali e manageriali. Il programma ha un budget di 4.953.512 euro.

Con la promozione e realizzazione di tecnologie innovative in primis sul settore solare, il progetto vuole promuovere un confronto di esperienze e vuole far sorgere nuove filiere produttive nel campo delle energie rinnovabili. La sfida principale raccolta dal progetto è l’upgrandind, la promozione e l’integrazione delle differenti tecnologie attualmente disponibili, con la capacità di convertire l’energia solare concentrata in diversi prodotti e servizi, riuscendo così a poter rispondere alle esigenze di ogni piccola comunità locale.

Il progetto prevede la realizzazione di 4 impianti dimostrativi ad energia solare a concentrazione ( Concentrating Solar – CS) per soddisfare il fabbisogno energetico di 20.000 utenti di 20 comunità del Mediterraneo, per una potenza complessiva di 400kw. Oltre 1000 professionisti ed esperti energetici saranno aggiornati in merito ai sistemi di CS, e 200 proprietari e gestori di strutture pubbliche saranno invitati a visitare gli impianti dimostrativi.

Il workshop regionale palermitano, sarà il luogo dove poter discutere sui vari temi. L’agenda della gioenata è divisa in due distinte sessioni di lavoro. La mattina ci sarà la presentazione del programma della giornata da parte di Alberto Giaconia, ricercatore ENEA – Unità Fonti Rinnovabili, Fabio Maria Mantagnino, presidente del Consorzio Arca, illustrerà gli obiettivi e le finalità mostrando i primi risultati già ottenuti dal progetto. In seguito ci saranno svariati interventi in una Tavola Rotonda sul modello energetico integrato e una sessione tecnica sulle componenti CSP. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
PalermoToday è in caricamento