Monreale, ancora violenze sui cani Meticcio torturato e soffocato

L'animale ritrovato sul ciglio della strada che collega Pioppo e Borgetto. Era martoriato da diverse ferite e aveva un sacchetto di plastica ben stretto al collo. Non è il primo caso di barbarie verso i cani nella zona

Il cane trovato soffocato - foto GeaPress

Altro caso di barbarie verso i cani nella zona di Monreale. Un meticcio bianco e nero è stato trovato, martoriato da vaste ferite e poi soffocato da un sacchetto di plastica ben stretto al collo, sul ciglio della strada 186 che collega Pioppo a Borgetto. Un luogo già noto per altri casi di animali rinvenuti in condizioni tremende. Investiti, avvelenati, bruciati, raccontano i volontari della Lida all'agenzia animalista Gea Press. Che quando sono arrivati sul posto hanno trovato tracce di sangue, vistose ferite, pelo bagnato e poi la testolina interamente avvolta nel sacchetto di plastica stretto al collo.

"Era notte fonda - dichiara Marco Meli, volontario della Lida Palermo - e non è stato possiblle sporgere subito denuncia. La faremo a breve dando così un seguito alle già numerose denunce per analoghi, purtroppo non infrequenti, episodi folli, violenti e barbari. La speranza di potere individuare i responsabili è però vana come quella  di riuscire a sensibilizzare il comune di Monreale".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
PalermoToday è in caricamento