← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Bonagia, liquami in strada e residenti esasperati: "Anche la periferia è Palermo"

Via dell'Airone, 11 · Montegrappa-Santa Maria di Gesù

Non è possibile che nessuno venga a controllare una fogna che getta liquami a cielo aperto. Piazzano addirittura il mercatino a fianco dei liquami che escono da una fogna. Siamo nella traversa di via dell’Airone, altezza del civico 11. Cosa dobbiamo fare? Ammalarci? Le istituzioni preferiscono che scendiamo in piazza e gettare cassonetti per avere qualcuno che venga a guardare?

Dobbiamo tenere le imposte chiuse perché il fetore è nauseabondo. Sono circa tre mesi che aspettiamo. Il capo condominio ha scritto all’Asp, ma nessuno si è presentato. Palermo è solo il centro o anche la periferia? Chiediamo che gli uffici preposti intervengano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Bello schifo.

  • Per il nostro sindaco e l'amministrazione comunale la città nasce e finisce lungo l'itinerario arabo normanno. Nelle tante periferie di Palermo la gente può anche "vivere" a contatto con liquami fognari ed ogni altra schifezza. Grazie di farci vivere in una cittá con così grande vivibilità...

    • Avatar anonimo di roberta
      roberta

      Sig. Antonio si rassegni anche a mondello esistono fogne a cielo aperto, addirittura depuratore a cielo aperto. Purtroppo all'amministrazione comunale interessa solo il centro storico. Abbiamo fatto diverse denunce alla magistratura senza alcun risultato. Ormai siamo rassegnati l'unica arma che ci rimane è quella del prossimo voto alle amministrative comunali.

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    "Sabato sera in centro: ancora una rissa, decine di animali vestiti da umani"

  • Segnalazioni

    "Piazza Don Bosco, senzatetto per l'ennesima notte ai piedi di un albero..."

  • Segnalazioni

    "Corso Vittorio Emanuele, un letamaio accanto all'ingresso della scuola"

  • Segnalazioni

    Tartaruga morta abbandonata in strada in via Casalini

Torna su
PalermoToday è in caricamento