← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Ufficio Tari, prenotazione obbligatoria... ma loro possono disdire l'appuntamento quando gli pare

· Palermo

Nel 2017 il comune di Palermo mi invia un avviso di accertamento Tares relativo al 2013, dove mi viene contestato di avere pagato meno del dovuto. Trattandosi, a mio avviso, di un errore del comune, seguendo le indicazioni riportate nell'avviso stesso inoltre istanza tramite il portale dei servizi online del comune di Palermo. Il tempo passa, non ricevo nessuna risposta e l'istanza risulta solo "presentata". Ad aprile 2019 mi arriva una bella cartella esattoriale di riscossione Sicilia per la somma in questione iscritta a ruolo più spese e quanto altro, da pagare entro 60 giorni 

A questo punto mi reco all'ufficio tari del comune per discutere la questione, dove però non vengo ammesso perché è obbligatorio l'appuntamento. Gli impiegati mi dicono - "Disposizioni della dirigenza, guardi l'avviso scritto sulla porta. Fissi l'appuntamento.". Fisso quindi l'appuntamento ....prima data disponibile 19.06.2019! Attendo paziente, ed oggi ricevo questa email. Che dire? Mi sembra di sbattere contro un muro di gomma!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • "Che ci faceva questa nave di fronte alle coste dell'Addaura?"

  • Palermo, la delusione di un tifoso: "Io abbonato da 15 anni non potrò avere il mio posto in Curva Sud Superiore"

  • "Ho assistito a un disgustoso atto di razzismo in pieno centro"

  • Degrado sul litorale Carini-Capaci: "Fiume di letame in piena che finisce direttamente in mare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento