← Tutte le segnalazioni

Altro

"Imbottigliati nel traffico quotidiano? No, se si fanno le strade nei punti giusti"

Via Oreto, 380 · Oreto-Stazione

Vorrei fare un appello all'Amministrazione affinché possa prendere seriamente in considerazione la possibilità di snellire il traffico di via Oreto. Chi proviene dalla parallela, in direzione autostrada, e volesse svoltare per via Buonriposo, è obbligato ad immettersi sulla sinistra nella carreggiata principale, per poi immettersi nuovamente a destra all’altezza del civico 380 di via Oreto. Questa svolta obbligata non fa altro che incrementare il traffico che grava sulla corsia principale. Ad obbligare tale manovra è un lembo di terra incolta di pochi metri. Basterebbe asfaltarla per decongestionare il traffico diretto verso la via Buonriposo, rendendo così le due corsie indipendenti. Spero che il mio appello venga ascoltato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Salvatore Giordano
    Salvatore Giordano

    Da sei anni e forse di più,dopo aver raccolto duemila firme,poi ottocento ,noi segnalamo che aprendo la via Bisazza,via lavaggi,via savagnola,diminuerebbe il flusso di traffico in via Serredifalco con via Dante ,pzz.P.Camporreale.Il tutto previsto da tempo nel Piano regolatore.da togliere semplicemente recinzioni in lamiera e qualche rudere.Riqualificare il rione,in particolare attorno alla scuola Peppino Impastato,nessuno ci vuole mettere mano,Il tutto di proprietà del Comune, a chi bisogna rivolgersi?

    • Al Dio denaro.

  • Ottima idea, ma non è facile. Non si tratta di un appezzamento di terreno incolto e basta.

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Manca un certificato e salta l'assunzione: "Si può lavorare a Palermo? No..."

  • Segnalazioni

    Musica fino all'alba in via Candelai: "Anche questa è mafia"

  • Segnalazioni

    Bonagia, imbrattata e spezzata a metà la targa di via Felicia Impastato

  • Segnalazioni

    Il porticciolo della Bandita, è davvero il fallimento di tutti?

Torna su
PalermoToday è in caricamento