← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Studenti e lavoratori stipati nei vagoni della metro come sardine

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...


Sono una studentessa dell'università che ogni giorno si sposta in treno (la cosiddetta metro) come tanti altri ragazzi e pure lavoratori. Finalmente mi sono decisa a documentare la sconvolgente situazione in cui ci troviamo ogni mattina nell’orario di punta dalle 7 alle 9: stipati come sardine in treni piccoli (tre carrozze), aria irrespirabile, controllori che invitano a scendere e aspettare il prossimo (come se fosse dopo cinque minuti), spinte per entrare e uscire e lamenti!

Il paradosso è che negli altri orari della giornata sono usati quasi sempre treni più lunghi! Possibile mai che non capiscano che la mattina servono treni più lunghi possibile? La situazione si calma dopo la fermata Orleans, della città universitaria, io faccio solo una fermata partendo dalla stazione Lolli ma molti ragazzi sopportano questa situazione da più lontano, ad esempio da Francia.

Segnalazione giunta al numero Whatsapp di PalermoToday, 349.7605761, da Beatrice

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Situazione tipica italiana.

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Manca un certificato e salta l'assunzione: "Si può lavorare a Palermo? No..."

  • Segnalazioni

    Musica fino all'alba in via Candelai: "Anche questa è mafia"

  • Segnalazioni

    Bonagia, imbrattata e spezzata a metà la targa di via Felicia Impastato

  • Segnalazioni

    Il porticciolo della Bandita, è davvero il fallimento di tutti?

Torna su
PalermoToday è in caricamento