← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Viale dei Picciotti: Isola ecologica o isola deserta?

Viale dei Picciotti · Romagnolo

Non c'è nessuna notizia sull'apertura del Centro Comunale di Raccolta (o Isola Ecologica), di viale dei Picciotti, prevista per il 10 ottobre 2018; lo scorso 25 settembre infatti, il Presidente della RAP, assicurava che entro 15 giorni sarebbe diventata attiva l'Isola Ecologica di Brancaccio. Dalle immagini si evince che più che un'Isola Ecologica, sembri un' isola deserta che lascia presagire che i tempi di apertura potrebbero essere ancora lunghi.

Un centro ritenuto necessario per massimizzare le percentuali di raccolta differenziata e minimizzare lo smaltimento in discarica, e che contribuirà in modo efficace alla riduzione del fenomeno di abbandono incontrollato dei rifiuti. Si rimane in attesa di una risposta concreta dal Presidente della Rap, Giuseppe Norata, sull'attuale situazione di urgente necessità, in quanto garantirebbe un elevato livello di tutela dell'ambiente e della salute pubblica. Speriamo di non dover assistere all'ennesima superficialità sulla gestione della cosa pubblica da parte dell'Amministratore Comunale.

Roberto Ales

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Magari vi sarà stato qualche imprevisto che farà slittare tale data...

  • Lo definirei in due frasi semplicemente "L' entusiasmo di pochi... E il disagio di molti.." Una piccola area di pochi metri quadrati, dovrebbe contribuire alla riduzione del fenomeno dell'abbandono incontrollato dei rifiuti? Ma siamo seri, qualcuno si è mai posto il problema degli abitanti del quartiere e ancor più nello specifico di coloro che abitano nelle zone adiacenti a questa area? Penso proprio di no!! Il rischio concreto è che in quella piccolissima futura isola ecologica convoglieranno valanga di rifiuti di ogni genere. Una volta eliminati i cassonetti per le strade la gente si vedrà costretta a gettare i propri rifiuti li in quel punto. Li si che si svilupperà un fenomeno incontrollato cioè quello del degrado in primis e quello della presenza nulla degli organi di controllo incaricati a vigilare che tutto si esegua in modo corretto e con criterio. Ma che vadano a cercare aree più appropriate vicino le loro abitazioni i signori dell'amministrazione comunali e coloro che hanno approvato tale progetto. VERGOGNA!!!

    • Giuseppe: 1) l'area è di 1700 metri quadrati e coincide con la perimetrazione della 2^ circoscrizione, che comprende 73mila abitanti. 2) Non si parla di discarica, ma di sistemi di deposito e stoccaggio tali da non determinare dispersioni di inquinanti, pertanto gli abitanti che abitano nelle zone possono stare tranquilli, anzi, è più preoccupante la situazione attuale, la quale vede rifiuti di ogni genere ovunque. 3) I rifiuti di ogni genere di cui si riferisce, saranno, in realtà, solo ed esclusivamente quelli provenienti dalla "differenziata". 4)Per sensibilizzare i cittadini al senso di civiltà, verrà attivato un percorso di premialita' riducendo la Tari in relazione a quanto conferito da ogni singolo cittadino. . Per saperne di più, le consiglio, in merito, una ricerca su Google.

Segnalazioni popolari

Torna su
PalermoToday è in caricamento