Caso Patrizio Cinque a Bagheria, il centrodestra compatto contro il sindaco

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Fratelli d'Italia Bagheria, ha partecipato con piacere alla conferenza stampa tenuta dal centrodestra Bagherese, compatto nel chiedere chiarimenti al movimento 5 stelle sulla posizione politica del primo cittadino Patrizio Cinque. Assistiamo ormai senza alcuno stupore alla facilità nell'utilizzare la menzogna da parte del loro leader nazionale Di Maio che lo rinnega dal movimento. Certo che i cittadini saranno un po' confusi, nel vedere il sindaco autosospeso almeno a parole dal movimento, ma che fa campagna elettorale per lo stesso e per i suoi candidati.

Del resto basta andare sul sito del movimento alla voce comuni a 5 stelle e cliccando su Bagheria per trovarsi la foto di Patrizio Cinque, senza alcun riferimento (nella descrizione) della sua sospensione avvenuta 5 mesi or sono. Uniti con il pensiero di tutto il centro destra restiamo garantisti ma non possiamo non chiedere se il sindaco è ancora espressione politica di una maggioranza che lo sostiene e di una giunta a 5 stelle che sta ancora ai suoi ordini. Certi che ogni cittadino farà il proprio dovere domenica 4/03 ci penserei bene a dare fiducia ad un premier che difronte ad un problema scappa lasciando in balia delle onde i propri compagni di viaggio.

Il Sindaco grillino che fino a poco tempo fa era modello da seguire per il suo modo di amministrare adesso viene rinnegato in un batter d'occhio. Quale sorte potrebbe subire un paese difronte ad un comportamento simile? E ci chiediamo soprattutto da cittadini Bagheresi, quale sia la posizione di Vittoria Casa candidata alla Camera, se a favore di Patrizio Cinque, che sposa e supporta la sua candidatura o a favore di Di Maio che ormai è anche suo leader nazionale, ma che disconosce la figura del Sindaco Bagherese come amministratore a 5 stelle. Fabio Aiello

Torna su
PalermoToday è in caricamento