Appello dell'Anfap al Comune: "Pagamenti alle famiglie affidatarie siano più puntuali"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

L'Associazione famiglie affidatarie Palermo onlus è obbligata ad appellarsi alla legge sul rispetto dei termini per i procedimenti amministrativi. Se da un lato il Comune  porta avanti l’affido in maniera esemplare, con estrema professionalità, avvalendosi dell’apporto dell’Afap per la promozione dell’affido e il recupero di famiglie disponibili all’accoglienza, senza vergognosi “inciuci” bensì in maniera trasparente, dall’altro pecca nel rispetto dei diritti degli affidatari. È ormai acclarato che gli affidatari, con il loro servizio di genitorialità sociale, costituiscono un elemento di fondamentale importanza per la società, sia sotto l’aspetto economico sia come opportunità per i minori allontanati per gravi motivi dalle famiglie d’origine. Tuttavia ogni anno, nonostante i tentativi del Comune di velocizzare l’iter per il versamento del contributo, spettante ad ogni affidatario per le necessità del minore accolto, torna puntuale l’inceppamento dell’ingranaggio burocratico. Lo scorso anno il ritardo nel versamento del contributo era stato causato dalla implementazione del sistema informatico per l’applicazione della compensazione sui contributi comunali.

Quest’anno, ad oggi, a causa dell’errore umano nell’inserimento dei dati e della carenza di personale per ferie o pensionamenti, gli affidatari non hanno ancora ricevuto il contributo relativo all’anno 2018. L’Afap, consapevole della correttezza dell’applicazione della legge sulla compensazione e in ossequio alle leggi dello Stato, annuncia che per il contributo del 2019 si appellerà all’articolo 2 della legge 241 del 1990 relativa ai termini per la conclusione dei procedimenti amministrativi che conseguono ad una istanza. Tutto ciò anche per portare all’attenzione del sindaco e dell’assessore alla Cittadinanza Sociale la necessità di provvedere con urgenza alla designazione di un nuovo contabile presso il servizio affidi e adozioni del Comune.

Torna su
PalermoToday è in caricamento