Carini, gli alunni della Guttuso in visita alle catacombe paleocristiane di Villagrazia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Visita delle catacombe Paleocristiane di Carini per gli studenti dell'Istituto Comprensivo Statale Renato Guttuso di Villagrazia di Carini, diretto dalla professoressa Anna De Laurentiis. Filo-conduttore il progetto denominato “Il nostro territorio tra cultura, arte e paesaggio” inserito all'interno di un Pon FSE che sta coinvolgendo, in rete, tutte le scuole, di ogni ordine e grado, del territorio. Gli alunni dell'istituto, accompagnati dagli esperti professori Titti Cancelliere e Antonio Fundarò e dai tutor professori Giovanni Piazza e Raffaele Vallone, hanno visitato la catacomba paleocristiana di Villagrazia di Carini che, con i suoi oltre 3.500 mq di superficie scavata, si configura come una delle più importanti testimonianze del cristianesimo delle origini in Sicilia, non solo per la monumentalità delle gallerie e dei cubicoli, ma anche per gli apparati pittorici che illustrano alcuni episodi derivati dal Vecchio e dal Nuovo Testamento: il sacrifico di Isacco, Mosè che fa scaturire l’acqua dalla rupe, l’adorazione dei Magi.

Gli alunni hanno avuto la possibilità di ammirare, accompagnati anche dai genitori, le scene di vita quotidiana e le immagini dei defunti, specialmente i bambini accompagnati dai familiari, sono sempre ambientate secondo la tradizione romana all’interno di rigogliosi giardini che alludono al Paradiso. Il cimitero, serviva l’antico centro di Hyccara (Carini romana), ricordato nell’Ininerarium Antonini come una statio sulla via Valeria, datato al IV secolo d. C. La fertilità del territorio ricco di acqua ne determinò lo sfruttamento dall’età tardoantica fino all’alto medioevo, tanto da divenire nel VI secolo sede di una diocesi rurale ricordata nelle epistole del papa Gregorio Magno. "Continuiamo con le attività didattiche, nonostante si sia concluso l'anno scolastico, per assicurare, anche attraverso questi Pon molto interessanti, un costante servizio e una puntuale attenzione ai bisogni del territorio e delle famiglie" ha precisato il dirigente scolastico, la professoressa Anna De Laurentiis, a margine della visita.

Torna su
PalermoToday è in caricamento