Libri di testo, famiglie con basso reddito potranno beneficiare della fornitura gratuita

L’intervento è destinato agli studenti delle scuole medie e degli istituti superiori, statali e paritari, il cui nucleo familiare presenta un indicatore ISEE pari o inferiore a 10 mila euro

Anche per il prossimo anno scolastico 2019/2020, le famiglie siciliane con basso reddito potranno beneficiare della fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo. L’intervento è destinato agli studenti delle scuole medie e degli istituti superiori, statali e paritari, il cui nucleo familiare presenta un indicatore ISEE pari o inferiore a 10 mila euro.

Le famiglie potranno fare richiesta del buono libri direttamente all’Istituto scolastico presso cui risultano iscritti i propri figli entro e non oltre il 30 settembre. Sarà poi cura delle scuole, entro il successivo 31 ottobre, darne comunicazione ai Comuni che, a loro volta ed entro il mese di novembre 2019, provvederanno a raccordarsi con l’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione professionale al quale competerà l’erogazione definitiva dei contributi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Come già avvenuto lo scorso anno, ma anticipando i tempi per rispondere alle richieste di molti genitori – spiega Roberto Lagalla, assessore all’istruzione e alla formazione professionale – continuiamo a contribuire all’incessante e gravoso impegno delle famiglie meno agiate nel percorso educativo e formativo dei loro figli. L’istruzione è un diritto ma spesso la sua garanzia comporta notevoli sacrifici da parte di molte famiglie ed a loro va certamente dedicata una particolare attenzione per garantire il sostegno necessario. Questa è la direzione intrapresa dal governo Musumeci, verso la quale stiamo orientando le azioni finalizzate al miglioramento dei servizi e, in generale, della qualità del sistema d’istruzione regionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento