Alla scuola Di Matteo laboratori e "classi aperte": ecco il progetto "Cittadella dell'Infanzia"

Si parte il primo settembre con la sperimentazione di nuovi percorsi formativi, grazie ad un accordo tra il Comune, la direzione didattica Ettore Arculeo e la cooperativa Asam. L'assessore Marano: "Così rafforziamo l'offerta educativa per bambini tra zero e sei anni"

Il Comune di Palermo ha sottoscritto oggi con la direzione didattica statale "Ettore Arculeo" e la Cooperativa Asam un accordo di rete finalizzato alla realizzazione di attività laboratoriali e formative, sperimentando nuove modalità e nuovi percorsi formativi presso la scuola dell'infanzia "Giuseppe Di Matteo", polo sperimentale del progetto "Cittadella dell'Infanzia", finanziato da Impresa sociale "Con i bambini".

L’accordo ha per oggetto la condivisione e lo scambio di esperienze e la realizzazione di buone pratiche; la realizzazione di iniziative di formazione e aggiornamento del personale scolastico in servizio; l’istituzione di laboratori didattici, con l’inserimento di bambini nelle diverse sezioni nel rispetto dell’età, mettendo in atto la metodica di classi aperte co-gestite dagli enti aderenti all'accordo; iniziative di documentazione, di esperienze e di informazione; attività di ricerca, di sperimentazione e sviluppo,

La durata dell’accordo è annuale, con decorrenza dal primo settembre 2019. "E' stato così posto - sottolinea l'assessore alla Scuola, Giovanna Marano - un altro tassello per la costruzione del sistema integrato 0/6 anni a Palermo. Siamo tutti molto soddisfatti per la stipula di un accordo che crea alleanze strategiche regolate tra scuola pubblica, scuola privata accreditata e servizi educativi comunali utili a rafforzare l'efficacia dell'offerta educativa per bambine e bambini tra zero e sei anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento