Un sorriso per i diabetici, all'ospedale di Partinico consegnati 20 microinfusori insulina

Dopo mesi di attesa per i malati è arrivato il nuovo impianto, che si avvicina molto a un pancreas artificiale, che ha già segnato benefici terapeutici per i pazienti con diabete mellito autoimmune

Dopo mesi di attesa, si sblocca la consegna di venti microinfusori di insulina Minimed 670G dell'azienda americana Medtronic destinati ai diabetici di tipo 1 palermitani. Il nuovo impianto, che si avvicina molto a un pancreas artificiale, ha già segnato benefici terapeutici per i pazienti con diabete mellito autoimmune. La pompa è in grado di erogare insulina in modalità automatica, grazie al nuovo sensore Guardian 3, che trasmette non stop i valori della glicemia interstiziale al nuovo apparecchio.ù

I microinfusori sono stati forniti dall'azienda distributrice dei prodotti Medtronic, Zp Medizin srl, e consegnati al reparto di diabetologia dell'ospedale di Partinico diretto dal professore Vincenzo Provenzano, che ha provveduto a impiantarli nei pazienti con elevata esperienza nella gestione dei microinfusori. In un ambiente condiviso dell'ospedale di Partinico si sono ritrovati pazienti, medici e tecnici, con l'obiettivo di migliorare l'esperienza e l'utilizzo delle nuove tecnologie contro il diabete.

"Questo è l'ospedale che vorrei - ha commentato Provenzano - un posto dove si incontrano medicina, tecnologia ed esperienza; dove il confronto trova terreno fertile per la ricerca di soluzioni condivise, e per far fronte a una patologia che oggi colpisce una grossa parte della popolazione mondiale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento