Medicina omeopatica sempre più diffusa, convegno all’archivio storico

Il convegno, presieduto da Edmondo Palmeri, è organizzato dalla Libera Accademia di Medicina Biologica e sostenuto da Omeoimprese

In Italia sempre più persone decidono di curarsi con la medicina omeopatica, preferita a quella tradizionale. Una scelta legata ad una sempre maggiore consapevolezza dei benefici dei metodi naturali. Se ne parla domani (11 maggio) e domenica (12 maggio) a Palermo, nell'ambito del convegno "Medicine complementari. Dalla medicina alternativa alla medicina integrata: evidenze di efficacia".

L'appuntamento è all'Archivio storico comunale di via Maqueda 157. Il convegno, presieduto da Edmondo Palmeri, è organizzato dalla Libera Accademia di Medicina Biologica e sostenuto da Omeoimprese. Al centro della due giorni medicina ma anche storia e cultura, prevista infatti una mostra dedicata ai libri e alle riviste che in Sicilia si sono occupate di omeopatia sin dal 1800.
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Cavallo scappa e finisce in autostrada: paura sulla A29, l'animale bloccato dalla polizia

  • Cronaca

    Buonfornello, beccati con 240 chili di sigarette di contrabbando: arrestati padre e figlio

  • Incidenti stradali

    Incidente nella notte alla Cala, auto contro palo della luce: due feriti

  • Cronaca

    Dj palermitano vittima di truffa online: "Se riavrò il denaro rubato lo darò in beneficenza"

I più letti della settimana

  • Rissa sfiorata tra Massimo Giletti e il sindaco di Mezzojuso: "Mi mette le mani addosso?"

  • Arrivata la sentenza, Palermo all'inferno: "Ultimo posto e retrocessione in C"

  • Il viaggio, il malore e il cuore che si ferma: Cinisi sotto choc per la morte di un'undicenne

  • Falsi incidenti per truffare le assicurazioni, scoperta altra banda: 16 arrestati e 25 indagati

  • Incidenti finti, lacrime vere: "Mattoni per rompermi il braccio, piangevo ma non si fermavano"

  • La banda dei falsi incidenti, i nomi delle 41 persone coinvolte

Torna su
PalermoToday è in caricamento