Zingaretti e la prof sospesa: "Non accadrà mai più quanto successo a Palermo"

Il segretario del Pd: "Nei mesi scorsi un'insegnante è stata fermata per aver garantito libertà di espressione ai suoi studenti. In questo Paese se c'è un reato è l'apologia del fascismo, non dell'antifascismo"

Nicola Zingaretti

"Non accadrà mai più quanto successo a Palermo dove un'insegnante è stata sospesa per aver garantito libertà di espressione ai suoi studenti. In questo Paese se c'è un reato è l'apologia del fascismo, non dell'antifascismo!". Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti, parlando alla festa del Pd a Ravenna a proposito del governo che nascerà oggi. Il leader ha detto che "la sfida sarà immensa, c'è un'economia da riaccendere, un clima di fiducia tra le persone da recuperare".

Il riferimento di Zingaretti è relativo al caso della professoressa Rosa Maria Dell'Aria, docente di italiano dell'Iti Vittorio Emanuele III a Palermo che lo scorso maggio era stata sospesa per 15 giorni per un video - prodotto da alcuni studenti in occasione della Giornata della memoria - nel quale l'immagine delle leggi razziali introdotte da Mussolini nel 1938 venne accostata a una foto scattata durante la conferenza stampa di presentazione del Decreto sicurezza del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da Campofiorito, vede disegno della figlia in tv e dà sue notizie: "Sto bene"

  • Maltempo in arrivo, attesi venti di burrasca e forti temporali: scatta l'allerta meteo arancione

  • L'agguato con la pistola e la rapina in mezzo al traffico, arrestato diciassettenne

  • "Tutte cose levate hai, pezza di tro...": le intercettazioni nella casa di cura delle violenze

  • Incidente mortale in viale Croce Rossa, automobilista travolge e uccide una donna

  • Doppio pestaggio nella notte, in due picchiano le vittime mentre un terzo filma col cellulare

Torna su
PalermoToday è in caricamento