Zingaretti e la prof sospesa: "Non accadrà mai più quanto successo a Palermo"

Il segretario del Pd: "Nei mesi scorsi un'insegnante è stata fermata per aver garantito libertà di espressione ai suoi studenti. In questo Paese se c'è un reato è l'apologia del fascismo, non dell'antifascismo"

Nicola Zingaretti

"Non accadrà mai più quanto successo a Palermo dove un'insegnante è stata sospesa per aver garantito libertà di espressione ai suoi studenti. In questo Paese se c'è un reato è l'apologia del fascismo, non dell'antifascismo!". Così il segretario del Pd Nicola Zingaretti, parlando alla festa del Pd a Ravenna a proposito del governo che nascerà oggi. Il leader ha detto che "la sfida sarà immensa, c'è un'economia da riaccendere, un clima di fiducia tra le persone da recuperare".

Il riferimento di Zingaretti è relativo al caso della professoressa Rosa Maria Dell'Aria, docente di italiano dell'Iti Vittorio Emanuele III a Palermo che lo scorso maggio era stata sospesa per 15 giorni per un video - prodotto da alcuni studenti in occasione della Giornata della memoria - nel quale l'immagine delle leggi razziali introdotte da Mussolini nel 1938 venne accostata a una foto scattata durante la conferenza stampa di presentazione del Decreto sicurezza del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in moto, morto cuoco palermitano di 36 anni a Padova

  • Polizzi Generosa, netturbino morto folgorato: colpito da un fulmine mentre lavorava

  • E' morto il fratello di Franco Franchi: per più di 30 anni gestì il bar di via Cavour

  • Più di 7 milioni di euro di immobili all'asta, come aggiudicarsi le 36 case in viale del Fante

  • Un'intera strada rubava la luce: scoperti 8 mila metri quadri di costruzioni abusive a Carini

  • Ex imprenditore trovato morto in casa, giallo a Terrasini: indagano i carabinieri

Torna su
PalermoToday è in caricamento