Violenza su donne e "revenge porn", Varchi (Fdi): "Indispensabile adeguare codice penale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Fratelli d’Italia ha votato favorevolmente all'introduzione del reato di 'revenge porn'. La massiccia diffusione di smartphone, unitamente ad una subcultura che vede la donna come un oggetto da possedere, ha dato luogo a fenomeni virali nei quali giovani vite sono rimaste schiacciate dal peso della vergogna per comportamenti riguardanti la propria sfera più intima, dati in pasto al grande pubblico del web”. Lo ha detto oggi in aula alla Camera Carolina Varchi, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Giustizia alla Camera dei deputati. “Era indispensabile adeguare il codice penale alla società che cambia, prevedendo nuove fattispecie di reato per reprimere condotte relative a nuove forme di violenza a tutela delle potenziali vittime. Ci fa piacere che finalmente anche la maggioranza ne abbia preso atto”, ha concluso Carolina Varchi.

Torna su
PalermoToday è in caricamento