Nasce #Palermomeritadipiù: "Superiamo gli apparati di partito per il bene della città"

Il laboratorio politico è stato fondato da Eusebio Dalì: "C’è bisogno di un progetto che condensi attivisti di partito, associazioni e singoli individui, pronti a lanciare un’opa ai finti giganti della politica"

Grande partecipazione per il primo incontro di #Palermomeritadipiu, il laboratorio politico fondato da Eusebio Dalì. A Villa Castelnuovo più di trecento persone hanno partecipato con entusiasmo alla kermesse dal titolo "#perchè".

Entusiasta il presidente del laboratorio, Alessandro Fontanini: “il successo della manifestazione ci porta oltre la dimensione del semplice laborato politico. Non smetteremo mai di elaborare idee e progetti per la città coinvolgendo tutte le leve della società civile e dell’attivismo politico, ma è chiaro che oggi tanta gente ci ha chiesto di essere qualcosa di più. Lavoreremo in questa direzione”. 

La chiusura è stata affidata a Eusebio Dalì. “Nessuno - ha detto - deve rinnegare la propria eventuale appartenenza, non lo faccio io, anzi la rivendico con orgoglio. Ma Palermo ha bisogno di una partecipazione che vada al di là degli apparati di partito e al di là dei soliti rampanti solisti. C’è bisogno di un progetto che condensi attivisti di partito, associazioni e singoli individui, pronti a lanciare un’opa ai finti giganti della politica di questa città. Questo è #Palermomeritadipiu".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento