Nuovo appalto per la vigilanza al Teatro Massimo, Caracausi: "Vicini ai lavoratori"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Condividiamo l’appello lanciato dalla Uiltucs Sicilia affinché si tutelino i cinque lavoratori che, nel cambio dell’appalto per i servizi di vigilanza non armata alla Fondazione Teatro Massimo di Palermo, rischiano il posto per la mancata applicazione della clausola sociale. Invito il sindaco Leoluca Orlando a intervenire immediatamente perché l’obiettivo è creare nuovi posti di lavoro, non sostituire i dipendenti, altrimenti il rischio è che si crei nuova povertà anziché offrire nuove opportunità al territorio”. Lo dice Paolo Caracausi, segretario provinciale Idv di Palermo e presidente della commissione Aziende del Consiglio comunale.

Torna su
PalermoToday è in caricamento