Le missioni all'estero di Orlando nel mirino della Lega: "Non si occupa della città"

Stefano Candiani e Igor Gelarda, commissario della Lega in Sicilia e capogruppo del Carroccio in Consiglio, attaccano il sindaco: "Nel 2018 ha fatto 23 missioni ed è stato ben 65 giorni fuori Palermo". E' quanto emerge da un'interrogazione al Comune: "Spesi 13 mila euro"

Orlando con il sindaco di Medellin Federico Gutiérrez

"Non è affatto strano che le dichiarazioni di Leoluca Orlando contro i decreti Salvini siano state pronunciate da Berlino. Il sindaco Orlando passa moltissimo del suo tempo, infatti, fuori dalla città di Palermo per missioni istituzionali". A dirlo è il senatore Stefano Candiani, commissario Lega in Sicilia, citando i dati ottenuti dal Comune attraverso un'interrogazione del capogruppo del Carroccio a Sala delle Lapidi Igor Gelarda. 

Orlando vs Salvini: "Cambiare suoi decreti", "Chiacchierone di sinistra"

"E' emerso - sottolinea Candiani - che nel 2018 il sindaco Orlando ha impiegato ben 65 giorni in missioni internazionali. La bellezza cioè di più di due mesi in un anno, oltre un sesto del suo tempo. Missioni che lo hanno portato a Praga, Bruxelles, Malmo, Medellin e Città del Messico, a Berlino ma anche a Lampedusa, ad Amsterdam, Bristol e Duesseldorf. Per un totale di 23 missioni complessive, solo 8 delle quali con unica destinazione Roma. Che come meta istituzionale, in quanto sede del governo, è più comprensibile. Questo è solo lo specchio di un sindaco che continua a guardare altrove, a non occuparsi della sua città, sommersa dalla spazzatura, al buio e piena di problemi di tutti i tipi. Orlando pensa a fare l'ambasciatore dei migranti in giro per il mondo, piuttosto che il sindaco di Palermo".

Secondo le informazioni fornite dall'ufficio del sindaco, per tutti gli spostamenti sono stati spesi poco meno di 13 mila euro. "La spesa complessiva è bassa - afferma Gelarda - ma il problema non sta nei soldi, quanto piuttosto nei 65 giorni che il sindaco ha trascorso fuori Palermo solo nel 2018, segno della poca attenzione nei confronti della città". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Una vita dietro la consolle, poi lo schianto in Favorita: "Antonio, rimarrai il mio miglior dj"

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

Torna su
PalermoToday è in caricamento