Vertenza Blutec, Musumeci: "Giusto prorogare gli aiuti ai lavoratori"

Il governatore ha incontrato i rappresentanti sindacali di Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm per discutere l'estensione degli ammortizzatori sociali previsti per le tute blu del polo industriale di Termini, che scadono a fine giugno

La vertenza Blutec di Termini Imerese torna sul tavolo della Regione. Il governatore Nello Musumeci ha incontrato a Palazzo d'Orleans Roberto Mastrosimone, Ludovico Guercio e Vincenzo Comella, rappresentanti sindacali di Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm. Al centro del vertice la situazione dell'azienda, anche alla luce della vicenda giudiziaria, la proroga degli ammortizzatori sociali e degli strumenti di assistenza previsti, che scadono a fine giugno, e l'estensione degli aiuti ai 62 lavoratori dell'indotto rimasti senza alcuna copertura. 

"Non è più tempo di rinvii - ha detto Musumeci - serve piena chiarezza sulla vicenda che riguardaTermini Imerese, i lavoratori dell'ex stabilimento Fiat e dell'indotto e sulle prospettive di rilancio di un'area dalle grandi potenzialità. La Regione Siciliana continuerà a esercitare la massima pressione politica sul Governo nazionale affinché si adottino i dovuti provvedimenti e si avvii, allo stesso tempo, una interlocuzione con Fca perché ritorni al tavolo delle trattative". 

Per il presidente della Regione "il futuro di Termini Imerese, che ha avuto il riconoscimento di area di crisi complessa e che per questo merita soluzioni straordinarie non può dipendere dal pronunciamento dei giudici. Oggi stesso chiederò informazioni al ministero del Lavoro per sapere se esistono ostacoli di tipo burocratico sulla proroga della Cassa integrazione per tutti i lavoratori sino al 31 dicembre. Analoga richiesta farò al dicastero dello Sviluppo economico sulle possibili ipotesi per la reindustrializzazione di un'Area che, proprio per la presenza di infrastrutture importanti, può riscuotere grande interesse. Certamente - ha concluso Musumeci - il futuro dei lavoratori, per il loro patrimonio di competenze e di professionalità acquisite, non può essere messo in discussione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scene da far west ai Danisinni, sparatoria in strada: tre feriti, coinvolta una ragazza

  • "Battute sui siciliani": milanese cacciato da un b&b in centro

  • La mafia imponeva i suoi buttafuori nei locali notturni: scattano 11 arresti

  • Suicidio in carcere, detenuto palermitano di 20 anni si toglie la vita

  • I boss decidevano i buttafuori dei locali: ecco i nomi di tutti gli arrestati

  • Precipita da una balconata: grave giovane palermitano

Torna su
PalermoToday è in caricamento