Lercara, case a un euro per frenare lo spopolamento: ok del Consiglio al regolamento

Il Comune prova così a recuperare immobili abbandonati o malandati, favorire l'insediamento di attività turistico-ricettive e commerciali, ma anche a rilanciare l'edilizia. Il sindaco Marino: "Vogliamo dare energia alla nostra economia". Ecco come acquistare una casa

Lercara Friddi

Il Comune di Lercara Friddi prova a frenare lo spopolamento del paese ed a rilanciare l'edilizia con il progetto "case a 1 euro". Su indirizzo dell'amministrazione, il Consiglio ha così approvato un regolamento che punta a recuperare gli immobili abbandonati o malandati (presenti soprattutto nel centro storico) e favorire nel contempo l’insediamento di nuove attività turistico-ricettive e commerciali.

"Allo stesso modo si intende favorire tutti coloro i quali proprietari di immobili spesso in disuso e che manifestano la volontà di disfarsene, anche a causa del peso fiscale" ha spiegato in una nota il sindaco di Lercara Luciano Marino. Chi intende vendere, aderendo all'iniziativa, dovrà semplicemente presentare formale dichiarazione con la quale si attesti la proprietà dell’immobile. L'acquirente invece si dovrà impegnare a stipulare il contratto di compravendita entro mesi due dall’assegnazione, ristrutturare l'immobile entro tre anni ed infine stipulare una polizza fidejussoria a favore del Comune di Lercara Friddi. Gli immobili potranno essere destinati a finalità abitative, cohousing, albergo diffuso, B&B e altre varianti turistico ricettive, nel rispetto del Piano regolatore generale.

L'amministrazione si occuperà della divulgazione e della promozione dell’iniziativa, nonché a far incontrare domanda e offerta. Inoltre lo stesso ente potrà acquisire al patrimonio comunale immobili che ne abbiano i requisiti e cederli alla cifra simbolica di 1 euro. "Tale iniziativa - ha aggiunto il sindaco - è fondamentale per il recupero del nostro centro storico e per dare nuova energia alla nostra economia, sarà un lavoro difficile e complicato ma non possiamo più rimandare l’applicazione di soluzioni non ordinarie per combattere con tutte le nostre energie lo spopolamento e l’impoverimento della nostra terra".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

  • L'Arenella e lo Scotto da pagare: dallo "stigghiolaro" a Galati nella rete del racket

Torna su
PalermoToday è in caricamento