"No al numero chiuso per le facoltà di Medicina: università opportunità per la Sicilia"

L'appello dei giovani di Diventerà bellissima

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Concordiamo con il presidente Musumeci, non è più tempo di numero chiuso per le facoltà di Medicina. È necessario oltre che giusto, ancor di più in una terra povera di medici, riconoscere ad ogni giovane il diritto e la possibilità di intraprendere un ambizioso percorso di studi quale quello in medicina, ma lo stesso deve valere per ogni facoltà. Sarà attraverso l’introduzione strumenti di verifica in itinere, durante il percorso di studi, che si dovrà garantire l’efficienza del sistema”. Lo afferma Domenico Bonanno, coordinatore dei giovani di Diventerà Bellissima, commentando le parole del Presidente della Regione durante la conferenza stampa odierna di presentazione del protocollo di intesa tra le Università siciliane e l’Università di Pittsburgh.

“Il protocollo di intesa sottoscritto oggi, rappresenta una preziosa opportunità per tanti giovani siciliani e è un segno tangibile dell’impegno del governo regionale per il rilancio del sistema universitario e dell’alta formazione dei giovani siciliani. In questa direzione è importante anche l’avvio dei tirocini retribuiti alla Regione, opportunità di crescita per tanti neolaureati siciliani. Buona politica, lungimiranza, internazionalizzazione e formazione - conclude Bonanno - denominatori comuni di questo Governo per il rilancio della nostra terra”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento