Cinisi, cambio al vertice del Pd: Catalano il nuovo reggente

Dopo le dimissioni del coordinatore Giuseppe Raia, Umberto Catalano è stato indicato come sostituto: "Sono onorato. Nei prossimi giorni illustreremo le iniziative che metteremo in campo"

Umberto Catalano

E’ Umberto Catalano il nuovo reggente del Circolo del Partito Democratico di Cinisi. L'incarico dopo che nei giorni scorsi del coordinatore dottor Giuseppe Raia ha rassegnato le proprie dimissioni “irrevocabili”.

Chi è Umberto Catalano. Classe 1969, impiegato, padre di tre figli, Catalano prende le redini del Partito Democratico locale in un momento politico difficile “Sono onorato - afferma - che il direttivo del Partito Democratico di Cinisi abbia pensato a me come sostituto e non come successore al dottor Giuseppe Raia, che comunque rimarrà all’interno momento del Circolo “Agostino Vitale” che da oggi mi fregio di guidare”.

Continua Catalano: “Mi sono attivato per convocare subito un’assemblea dove verranno dettati i punti cardini che dovranno essere rimarcati, anche in virtù del fatto che terminata la tornata elettorale regionale e nazionale il prossimo anno ci vedrà protagonisti in quelle Amministrative comunali”. “E’ stato riattivato il portale web, che sarà l’organo ufficiale del Circolo e la vetrina delle nostre attività, mentre nei prossimi giorni verranno illustrate le iniziative che verranno messe in campo”, conclude il nuovo reggente del Pd locale di Cinisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quella notte d'amore all'Ucciardone, Graviano: "Ho fatto un figlio ed ero al 41 bis"

  • Colpo al clan dell'Arenella, 8 arresti: c'è anche il boss accusato della strage di via D'Amelio

  • Donna di 52 anni muore al Policlinico, tensione in ospedale: familiari sporgono denuncia

  • La migliore arancina di Palermo? Simone Rugiati non ha dubbi: "E' quella di Sfrigola"

  • Mafia, la vedova Schifani sull'arresto del fratello: "Sono devastata, per me è morto ieri"

  • Giro di escort in pieno centro: facevano prostituire 10 palermitane, tre arresti

Torna su
PalermoToday è in caricamento