Costa sud trasformata in tendopoli, Caracausi: "Servono interventi immediati"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il numero di accampamenti abusivi lungo la costa sud di Palermo è ormai fuori controllo, oltre ogni limite e decenza. I cittadini, che negli ultimi anni avevano ricominciato a frequentare le spiagge e la costa, lamentano l’impossibilità di accedervi a causa di una vera e propria tendopoli che occupa quasi tutti gli spazi e degli odori nauseabondi dovuti ai bisogni espletati a cielo aperto”. Lo dice Paolo Caracausi, consigliere comunale Idv di Palermo. “Nei giorni scorsi ho chiesto alla Capitaneria di porto e alla polizia municipale di intervenire, ma ad oggi niente è stato fatto – continua Caracausi - E’ necessario che il sindaco si rivolga al prefetto perché si attui un’azione congiunta di tutte le forze dell’ordine che ristabilisca il decoro e il vivere civile, ma anche l'Asp deve attivarsi per verificare se sussistano rischi per la salute pubblica. Il pericolo è che, a causa degli incivili e dello scarso controllo del territorio, vengano vanificati gli sforzi compiuti dalle istituzioni e dai privati per riqualificare la costa sud, a scapito di tutti i palermitani”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento